Line attiva la crittografia end-to-end

La sicurezza dei propri dati e la privacy per gli utenti è da sempre uno degli argomenti più discussi tra i produttori di smartphone e fornitori di servizi. Da qualche tempo a questa parte si è cominciato a parlare di crittografia end-to-end a livello mainstream, esattamente da quando WhatsApp l'ha introdotta ai propri utenti di default.

Ma già in precedenza uno dei client di messaggistica istantanea che utilizzava la crittografia end-to-end c'era e risponde al nome di Line. Il famoso client di messaggistica infatti ha attivato di default la crittografia da molto tempo sui terminali Android. Ora però qualcosa sembra essere cambiata.

La società nelle scorse ore ha annunciato che  Letter Sealing, nome in codice per la crittografia end-to-end, sarà attiva di default a brevissimo per Android e iOS. Non sono tutte rose e fiori però: con l'arrivo di questa nuova feature spariranno le Hidden Chat, ovvero le chat all'interno delle quali venivano inviati messaggi che dopo un determinato lasso di tempo si cancellavano da soli.

La sicurezza per gli utenti e le loro comunicazioni è un argomento rovente. Gli utenti chiedono sempre più sicurezza per le proprie comunicazioni e dopo lunghe battaglie sembrano ottenere qualcosa in più, certo non parliamo di una sicurezza elevata ma sicuramente sufficiente per l'uso comune del mezzo.

Via | FoneArena