Smartphone Android da 1300 a 6500 dollari, le proposte di Adaia

Una nuova start up, Adaia, è al lavoro su smartphone Android parecchio costosi: da 1300 a 6500 dollari

Smartphone Adaia

Adaia promette smartphone Android da 1300 a 6500 dollari: cifre abnormi che, però, la nuova compagnia si è subito affrettata a giustificare. Guidata da un ex dipendente Nokia, Heikki Sarajarvi, l'azienda è portata avanti da un gruppo di sedici dipendenti, intenzionati a rivoluzionare il mondo degli smartphone con dispositivi che interesseranno solo i consumatori degli Stati Uniti, del Regno Unito e della Finlandia (certo, se dovesse andare tutto per il verso giusto, dubitiamo che il mercato non verrà esteso...).

La caratteristica principale di questi smartphone sta nella qualità: il team è infatti intenzionato a sviluppare solo dispositivi resistenti e dedicati agli avventurieri, con specifiche tecniche e funzionalità particolari in grado di motivare le migliaia di dollari (comunque immotivabili, lasciatecelo dire, nel caso degli oltre 6mila: e noi che avevamo già avuto qualche perplessità con gli HTC One d'oro e di platino!).

Non ci sono ancora immagini di questi device, ma DigiToday, dal quale abbiamo appreso la notizia, ha visto il primo modello e ha parlato soltanto del display: siamo dinanzi a un 4.8 pollici che nella versione definitiva dovrebbe raggiungere 240/250 grammi; non sono di certo queste le qualità che spingeranno all'acquisto, ma la fonte non ha voluto sbottonarsi troppo. Il fatto che un ex-dipendente Nokia scelga Android, comunque, è molto strano: non trovate?

Via | Engadget

  • shares
  • Mail