Jolla pronta a lanciare il primo smartphone

Il 2013 sembra essere l’anno degli OS alternativi, con Tizen, Ubuntu Touch e Firefox OS introdotti sul mercato.

Entro la fine dell’anno, operatori come Telefonica e produttori come Samsung completeranno i test per poter introdurre sul mercato dispositivi con questi nuovi sistemi operativi. Ma non sono solo i grandi attori a volersi introdurre nel duopolio Apple-Android: la startup finlandese Jolla sta mirando a ricavarsi i suoi 15 minuti di celebrità sul mercato.

Come nasce il progetto


Nata da cinque ex dipendenti Nokia ed avente sede in un ex centro ricerca Nokia alle porte di Helsinki, la società porta avanti il progetto Sailfish dalla fine del 2011, data della fondazione della compagnia, portando avanti come OS il progetto open source di Meego, e sfruttando il programma di finanziamento “Bridge” di Nokia, permettendo alla società di arrivare a 70 dipendenti.
Nell’arco di tempo dal 2011 ad oggi, da un lato Jolla ha portato avanti il funding, dall’altra lo sviluppo del telefono, che arriverà sul mercato sicuramente prima della fine dell’anno.

Le caratteristiche dello smartphone


Il Sailfish supporterà connesione 4G con LTE, monterà un display capacitivo da 4.5 pollici, CPU dual core ed una fotocamera da 8 Mpixel, capace di girare video in 1080p a 30 frame al secondo.
La memoria interna sarà pari a 16 GB, estendibile fino ad altri 64 con schede MicroSD. Caratteristica peculiare del telefono sarà “The other half” ovvero l’altra metà, riferito ai gusci intercambiabili per la parte posteriore. Il prezzo del dispositivo si attesterà intorno ai 399 euro.

Via CNet

  • shares
  • Mail