VLC, ritorno in grande stile su App Store

VLC fa il suo ritorno su App Store: la nuova versione supporta tutti i file della versione desktop ed integra nuove feature esclusive.

il nuovo vlc su app store

Dopo ben due anni di assenza dall'App Store, VLC fa il suo ritorno su iPhone e iPad, e lo fa nel migliore dei modi: ora supporta tutti i file della versione desktop e integra numerose funzioni esclusive.

Il noto player open source non ha subito semplicemente un aggiornamento, ma è stato nuovamente sviluppato da zero, con nuovi moduli di output audio/video e la decodifica hardware multi-core.

Il passato di VLC

VLC non ha avuto vita semplice all'interno dello store digitale della società di Cupertino: la prima versione, che non era altro che un porting della versione desktop, realizzata dall'azienda Applidium, fu rimossa dall'App Store senza nessun preavviso.

Perché fu rimossa?

La rimozione fu richiesta da Rémi Denis-Courmont, uno degli sviluppatori del software originario, che dichiarò che il porting di VLC - essendo distribuito sotto i termini d'uso (DRM) dell'App Store - non poteva essere né modificato e né condiviso, contravvenendo così a quella che è la vera natura dell'open source del progetto. La nuova versione dell'app, invece, è stata distribuita con ben due licenze: GPLv2 e MPLv2.

Nessun limite per VLC 2.0

La nuova applicazione è in grado di riprodurre file di qualsiasi formato, tracce audio multiple e sottotitoli. Inoltre supporta pienamente lo streaming di rete, la personalizzazione della velocità di riproduzione e diversi filtri video.

Non manca l'integrazione con Dropbox, l'upload tramite WiFi e la funzione AirPlay.

Insomma, un ritorno in grado stile per VLC: disponibile su App Store in formula gratuita.

  • shares
  • Mail