MWC 2010: la strategia mobile di Facebook in un video

Durante la sessione ‘Mobile Communications 2.0? tenutasi al Mobile World Congress di Barcellona, Chamath Palihapitiya di Facebook ha mostrato la strategia del colosso dei social network per quanto riguarda il mercato mobile, mostrando i propri piani per il futuro.

Per la prima volta in assoluto la compagnia ha parlato di Facebook Zero, che è essenzialmente una versione spoglia, solo testo, del sito mobile Facebook. L'idea è quella di permettere agli operatori telefonici di fornire una versione "base" di Facebook, permettendo poi agli utenti di accedere alla versione "premium".

TechCrunch ha registrato un video di circa 16 minuti della presentazione, con le parti salienti:


  • Facebook ritiene che il 2010 sia l'anno della svolta per il mercato mobile
  • Il social network viene oggi attivamente utilizzato da più di 400 milioni di persone
  • Il progetto di Facebook è quello di essere ancora più presente e raggiungere ancora più persone
  • 100 milioni di utenti (il 25% del numero totale degli utenti) utilizza attivamente i prodotti mobile di Facebook almeno una volta al mese
  • 200 milioni di persone hanno interagito con Facebook mobile almeno una volta
  • Nei prossimi 5 o 10 anni, Facebook investirà molto capitale per espandere l'esperienza mobile degli utenti
  • Facebook collabora con 200 operatori telefonici
  • Gli utenti mobile mostrano il doppio del coinvolgimento rispetto agli utenti web
  • Facebook convincerà gli operatori telefonici che l'integrazione col social network aiuta a vendere ancora più cellulari e piani telefonici dati
  • Facebook rimane forte nei paesi di lingua anglofona, ma sta riuscendo ad espandersi anche altrove, come in Indonesia

La strategia mobile di Facebook si basa principalmente su tre chiavi:


  • Il sito mobile: due versioni, una per i telefoni tradizionali e una per i telefoni dotati di touchscreen
  • SMS: interazione tra Facebook e gli operatori mobile
  • Terminali: Facebook intende includere i propri servizi ancora più profondamente nell'OS dei telefoni
  • shares
  • Mail