Samsung Galaxy S 4 esplode in Cina

Ancora un’esplosione, ancora una volta in Cina, dopo gli episodi delle settimane scorse che hanno coinvolto tutti utenti di smartphone di ultima generazione, anche se non solo in estremo oriente.

Samsung Galaxy S 4 explosion

 

Dapprima la sfortunata ragazza cinese che è deceduta con un iPhone 5, poi un uomo cinese rimasto in coma per qualche giorno e poi lentamente ripresosi a causa di una scossa datagli dal suo iPhone 4.

Infine un episodio simile si è verificato anche in Europa, in Svizzera, dove una ragazza è stata letteralmente "incendiata" dal suo Samsung Galaxy S3, per fortuna senza conseguenze fatali.

Nessun morto, per fortuna


Anche in questo caso nessun morto, grazie al cielo, ma molta paura a Hong Kong dove un Samsung Galaxy S 4 in fase di ricarica è esploso, causando l’incendio dell’appartamento interessato dall’esplosione.

Il proprietario del terminale l’ha scampata, riuscendo a mettersi in salvo con la moglie, non prima di essersi accorto dell’eccessivo calore sprigionato dal dispositivo in ricarica.

In seguito l’uomo ha precisato che tutte le parti del telefono, quindi batteria e carica batteria, erano originali, quindi la causa non era da imputare ad accessori di scarsa qualità.

Tutte parti originali


Se nel caso dei telefoni Apple le problematiche derivavano verosimilmente da parti non originali, pare che nel caso dei prodotti Samsung le cose non siano collegate tra loro. È sempre difficile stabilire la reale causa di disgrazie di questo genere oppure avere la controprova nel caso si fosse agito diversamente.

Dove ricercare le cause?


Probabilmente ci troviamo di fronte a tragiche fatalità, a meno che le inchieste che i costruttori hanno disposto non svelino i veri motivi degli incidenti. Temperature torride, errore umano oppure guasto tecnico?

Cosa dà realmente origine al malfunzionamento dei fidi smartphone, tale che, a volte, possono rivelarsi trappole mortali per gli sfortunati utenti?

Via | Le Journal du Geek

  • shares
  • Mail