Windows Phone, nessun assistente virtuale finché non sarà rivoluzionario

La presenza di Windows Phone 8 sul mercato mobile inizia a imporsi, conquistando sempre nuove fette grazie al lento declino di altre realtà come BlackBerry. Per competere con le grandi concorrenti, quali iOS e Android, le manca ancora qualcosa.

Per molti a Windows Phone 8 manca un assistente virtuale vocale come Siri di iOS o Google Now di Android. Stefan Weitz, direttore senior per Bing, rivela che l'assistente vocale di Windows Phone dovrà avere molte più funzionalità rispetto a quelle della concorrenza.

Una conoscenza superficiale


Weitz ha infatti commentato:

Siri e Google hanno ora una conoscenza abbastanza superficiale del mondo

Secondo Weitz, Siri o Google Now sono al momento utili per trovare l'ora di inizio di un film o le indicazioni stradali per un locale, ma non sono ancora in grado di assisterci nell'acquisto di un nuovo disco rigido o nel scoprire la circonferenza del lago Erie. Entrambe Siri e Google Now trovano le informazioni che propongono da molte fonti, ma Google è ora anche in grado di andare a leggere il calendario dell'utente e la sua posta elettronica per fornire risposte più precise e personalizzate.

Un sistema ancora immaturo


Weitz afferma che in Microsoft si è molto discusso della possibilità di offrire una funzionalità simile per Windows Phone 8, ma la sensazione generale era che una tale funzionalità non sarebbe stata ancora abbastanza matura. Weitz ha riassunto la discussione con:

Non forniremo niente di simile finché non avremo qualcosa di più rivoluzionario che evolutivo

Via CNet

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: