Skinput. Quando la pelle diventa un touchscreen

Davvero affascinante questo concept di progetto sviluppato congiuntamente nei laboratori di Microsoft e della Carnegie Mellon University di Pittsburgh. Ormai sembra proprio che qualsiasi superficie possa essere trasformata in uno display interattivo.

In questo caso, è addirittura la pelle umana a trasformarsi in un touchscreen. Skinput, questo il nome del progetto, consiste in un sistema in grado di trasformare in un display touch mani e braccia, grazie ad un hardware particolare, in grado di rilevare i suoni a frequenza ultrabassa prodotti dal contatto le diverse parti della pelle e di una serie di proiettore piccolissimi che visualizzano su di essa gli elementi necessari all'interazione con il sistema operativo.

Date un'occhiata al sito del concept ed al saggio prodotto dai suoi ideatori. Più portatile di così!

[Via ZDNet]

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: