Apple, arriva anche in Italia il programma di sostituzione dei caricabatterie non originali

Il programma di sostituzione dei caricabatterie non originali è stato esteso anche all'Italia: Apple continua la sua lotta alla contraffazione

caricabatterie iPhone

Apple

è intenzionata a combattere con tutte le sue forze l'utilizzo di componenti contraffatte, soprattutto quando il loro utilizzo mette a rischio la vita degli utenti: oltre al fatto in sé per sé, infatti, preoccupa notevolmente la ricaduta che tali avvenimenti potrebbero avere sulla reputazione della compagnia.

Ecco perché la Mela Morsicata è intervenuta con un programma molto importante per sostituire i caricabatterie non originali; sono recenti, infatti, episodi che hanno visto ragazzi e ragazze morire o riportare gravi ferite, proprio a causa dell'utilizzo di componenti contraffatte; e non solo in casa Apple: lo stesso è avvenuto pure tra gli utenti Samsung, soprattutto tra i cinesi.

A differenza dei coreani, però, Apple è intervenuta subito con USB Power Adapter Takeback Program, iniziativa partita il 16 agosto che consiste nella sostituzione di tutti i caricabatterie contraffatti con quelli originali, a prezzo bassissimo (10 euro, per l'esattezza); inizialmente era prevista soltanto per gli Stati Uniti, il Canada e il Regno Unito: recentemente, però, il programma è stato esteso a molte altre nazioni, Italia compresa, per un totale di circa trenta territori.

Un programma degno di lode


Il programma è sicuramente degno di lode e rende onore a una compagnia che del rapporto con il consumatore ha sempre fatto uno dei suoi punti di forza: se anche voi avete acquistato un caricabatterie contraffatto o volete sostituire il vostro a prescindere, recatevi presso gli Apple Store e la sostituzione avverrà in men che non si dica. Il caricabatterie non originale sarà ovviamente smaltito con modalità eco-compatibili.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: