Apple, la fuga dei dipendenti da Tim Cook sarà uno dei problemi del futuro

Tim Cook mette in fuga ingegneri e dipendenti: lo denuncia Reuters

Foto Apple

Un tempo c'era Steve Jobs ed era l'Eta dell'Oro di Apple; oggi, invece, c'è Tim Cook e pare che nessuno sia soddisfatto del suo lavoro, e non solo per prodotti che lo stesso ex-fondatore di Apple, Steve Wozniak, ha giudicato poco interessanti per il mercato. I problemi riguardano anche il rapporto con i dipendenti e gli ingegneri, che, in questi mesi più che mai, starebbero tutti cercando un nuovo lavoro.

A lanciare l'allarme è stato il ben informato Reuters, in particolare i giornalisti Porrnima Gupta e Peter Henderson, per i quali la società di Tim Cook avrebbe deluso non poco i suoi dipendenti; non è stato chiarito il motivo di un così difficile rapporto, e riesce persino difficile fare ipotesi, ma i fatti parlano chiaro:

"Sono inondato di messaggi su LinkedIn ed email - ha spiegato un reclutatore ai giornalisti di Reuters - da persone che non avrei mai immaginato volessero lasciare Apple e da persone che sono state in Apple da un anno, entrate aspettandosi qualcosa di diverso da ciò che hanno incontrato".

Più che lamentarsi di Tim Cook, insomma, si lamentano proprio dell'aria che tira ad Apple, in un momento così difficile, per giunta; è risaputo, infatti, che la compagnia presenterà i prodotti del prossimo anno fra settembre e ottobre.

Pericolo fuga di cervelli


Le parole del reclutatore confermano anche quanto detto da John Gruber a Business Insider: secondo l'esperto, i nuovi dipendenti non accettano le nuove (per noi oscure) politiche di Tim Cook e starebbero cercando di migrare presso altre aziende, a tal punto che uno dei problemi futuri della compagnia potrebbe essere proprio la fuga continua e inarrestabile di cervelli.

Via | Business Insider

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: