Fairphone, svelato e disponibile da dicembre 2013

Fairphone, il primo smartphone etnico, potrebbe arrivare sul mercato già dal prossimo mese di dicembre.

Foto fairphone

Avevamo già parlato di questo dispositivo in passato, dicendo che si tratta del primo smartphone “etico”, realizzato dalla Fairphone con l’obiettivo di realizzare un telefono senza lo sfruttamento di persone e/o l’uso di materie prime estratte da luoghi che in qualche modo possono essere legati alla guerra.

In passato, giganti dell’elettronica, come Apple e Samsung, sono stati criticati in maniera decisamente aspra, tra le altre cose, a causa delle condizioni in cui lavorano gli operai delle fabbriche in cui producono i propri smartphone. Inoltre, si dice che gruppi di miliziani armati presidiano le miniere di alcuni paesi nella Repubblica Democratica del Congo, dove proprio i grandi produttori di smartphone estraggono i materiali di base per i loro device, come il tantalio, lo stagno e il tungsteno.

Fairphone, il telefono etico

Seguendo una direzione completamente opposta rispetto a quella di altre grandi aziende, il Fairphone è creato usando stagno e tantum estratti da miniere in zone non interessate da conflitti, come il Sud Kivu, situato nella zona est della Repubblica Democratica del Congo. Questo significa anche che nessun profitto viene indirizzo verso l'acquisto di armi.

Fairphone, disponibile da dicembre

Secondo le voci sembra che questo telefono etico sarà disponibile a partire dal prossimo mese di dicembre. Il prezzo sarà attorno ai 300 – 350 euro , decisamente non economico per le caratteristiche tecniche che presenta, ma per una buona causa è un prezzo che si paga volentieri. Se volete mettere le mani sul dispositivo bisogna affrettarsi, dato che il numero di pezzi sarà limitato.

Via | trustedreviews.com

  • shares
  • Mail