Samsung Galaxy S5, processore Exynos 64-bit candidato per lo smartphone

Samsung cerca di recuperare terreno per mettersi nuovamente a pari con Apple, questa volta per quanto riguarda il processore a 64 bit che il rivale di Cupertino ha introdotto con iPhone 5s.

I media coreani svelano che Samsung sta terminando la fase di sviluppo della propria linea di SoC Exynos a 64-bit, che utilizzano quasi certamente architettura ARM Cortex-A50 con grandi vantaggi per le prestazioni, soprattutto in caso di Samsung Galaxy S5.

Utilizzo certo sulla prossima ammiraglia


Dopo che è risultato chiaro che Samsung avrebbe prodotto ancora il processore per Apple con un raddoppiamento dei bit per il chipset mobile di iPhone 5s, era questione di tempo prima che la novità arrivasse anche per l'Exynos. Il nuovo chipset Samsung è ufficialmente in fase finale di lavorazione e lo vedremo in opera sulla prossima ammiraglia, il Samsung Galaxy S5. Questo chip è stato pensato sia per gli smartphone che per i tablet, secondo quanto svelato da Samsung alla fonte.

Perché i 64-bit


L'architettura a 64-bit ha i suoi vantaggi rispetto ai 32 bit, vantaggi che non si manifestano solo nella quantità di molto superiore di RAM indirizzabile, ma anche nel multitasking e nei sistemi complessivi per la gestione di una migliore produttività. La potenza dei 64-bit viene sfruttata pienamente solo quando il software viene scritto ad hoc, quindi scritto da zero per il nuovo sistema hardware.

Via Daum

  • shares
  • Mail