HTC e Beats Audio divorziano definitivamente

Come abbiamo visto poco più di un mese fa, era da poco passata la metà di agosto, in Beats Audio non erano molto soddisfatti della partnership con il costruttore taiwanese HTC.

HTC Beats Audio divorce

 

Le vendite di terminali con il doppio brand erano decisamente al di sotto delle aspettative di Dr. Dre e soci, cosa che ha raffreddato non poco i rapporto tra le due aziende.

Divorzio dopo 2 anni


Aria di divorzio c’era quindi da diverso tempo e adesso quel divorzio è definitivamente arrivato. Il produttore di hardware asiatico rivenderà all’azienda americana, leader nel settore audio con il 64% del mercato nelle cuffie dal prezzo superiore ai 100 dollari, la sua restante quota.

Il matrimonio era avvenuto nel 2011, quando HTC aveva rilevato il 50,1 % di Beats alla cifra di circa 300 milioni di dollari ma poi, già lo scorso anno, ne aveva rivenduta circa la metà, esattamente il 25%, per 150 milioni di dollari.

Tutte le quote tornano in Beats per 265 milioni di dollari


Il restante 25,1% verrà venduto alla cifra di 265 milioni di dollari entro la fine del 2013 e HTC uscirà del tutto da Beats. La somma è parte di quella ricevuta da Beats da parte del gruppo Carlyle, 500 milioni di dollari, cosa che ha garantito a quest’ultimo un terzo del CDA di Beats: 2 posti su un totale di 6.

La collaborazione non cesserà...per ora


Nonostante il divorzio societario, fanno sapere le aziende, la collaborazione non cesserà e HTC continuerà, non sappiamo ancora per quanto tempo, a utilizzare il marchio Beats Audio in alcuni dei suoi prodotti.

Tutto questo senza dubbio per l’anno in corso, poi quando il distacco sarà definitivo, non si sa se il sodalizio continuerà. Che l’HTC One Max, presto in arrivo, sia l’ultimo modello a potersi fregiare del marchio Beats Audio?

Via | DealBook

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO