Il primo ministro norvegese segue gli affari del proprio paese con un iPad


Come fare e farsi un po' di pubblicità mediatica, e nel frattempo rimanere in contatto con le notizie del proprio paese, magari anche per ottenerne un qualche aiuto nel prendere decisioni di governo? Basta usare uno degli oggetti più amati dai media, in queste ultime settimane, un iPad.

E' questo quello che deve avere pensato il primo ministro norvegese Jens Stoltenberg che, a New York per il summit sul nucleare organizzato da Obama, sarebbe dovuto tornare in Norvegia lo scorso giovedì, ma il cui viaggio è stato in seguito annullato per via delle ceneri vulcaniche provenienti dall'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull. Se Obama può usare il suo BlackBerry per governare gli Stati Uniti, Stoltenberg ha fatto buon viso a cattivo gioco e si è fatto fotografare mente utilizza (o fa finta di utilizzare) un iPad per rimanere in contatto con gli uffici governativi norvegesi, 'lavorando in remoto', ed ottenendo così certamente un bel po' di pubblicità.

Be', sicuramente avrà avuto tutto il tempo per provare il nuovo device di Apple visto che, per giungere in Norvegia, ha dovuto modificare il proprio itinerario, passando per Madrid, e trasferendosi da lì a Basilea e poi a Oslo, ovviamente senza volare, con un ritardo sulla tabella di marcia prevista di ben due giorni e mezzo. Che dire? Un vulcano di idee? Be', una cosa è certa, come hanno fatto notare la maggior parte dei blogger americani, con un po' di ironia, ora abbiamo la certezza che non serve Flash per governare una nazione...

[Via Fox News]

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: