RIM rilancia: presto pagamenti con carta di credito e operatore sul proprio App World

blackberry app world novità software

È uno dei possibili protagonisti dei prossimi anni, dove la concorrenza si sposterà sul mercato delle applicazioni e dei contenuti mobili: parliamo di App World, lo store ufficiale di Research In Motion.

Con poco più di 6.000 contenuti per i dispositivi BlackBerry, contro gli oltre 150.000 di Apple, RIM sta finalmente adottando strategie degne di nota. L'ultima è quella relativa ai termini di contratto con gli sviluppatori che intendono sottoporre le proprie applicazioni.

Infatti, oltre all'unico (per ora) metodo di pagamento tramite PayPal, presto gli utenti BlackBerry potranno acquistare i propri software anche con una carta di credito o, meglio ancora, attraverso il proprio operatore tramite la propria ricaricabile o abbonamento. Un passo che si allinea con la concorrenza ma, soprattutto, che offrire un volume d'affari maggiore per tutti, data l'ovvia semplificazione per il pagamento.

Abbiamo citato il contratto con gli sviluppatori, in quanto tutto questo va ad infilarsi tra le tante altre clausole per il programma, tra cui il cosiddetto revenue share, ovvero le percentuali di retribuzione: passeranno dal generoso 80% al 70% agli sviluppatori. Peggioramento, se così si può chiamare, giustificato dal costo sostenuto e dall'impegno di RIM per i futuri accordi. Staremo a vedere.

  • shares
  • Mail