Nokia e SonyEricsson si confermano ancora tra le aziende di elettronica più verdi, secondo Greenpeace


Nokia e SonyEricsson mantengono ben saldo il proprio primato di aziende ecocompatibili, dopo che Greenpeace ha annunciato l'ultimo dei propri report trimestrali sulle aziende di elettronica più propense a salvaguardare l'ambiente.

Nokia, in particolar modo, si è contraddistinta per aver annunciato, che i suoi telefoni, a partire dal 2010 sarebbero stati prodotti senza utilizzare plastica PVC e composti chimici denominati BFR e per aver dichiarato che ha intenzione di abbattere di oltre il 30% la produzione di gas serra nei propri stabilimenti.

Plastica PVC e composti BFR, a detta di Greenpeace, sono tossici, e difficili da smaltire nel corpo umano, dunque tanto di cappello al produttore finlandese. Se volete dare un'occhiata alla Guide to greener Electronics, la trovate qua.

[Via Bloomberg Businessweek]

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: