Samsung abbassa le previsioni di vendita per il 2014, meno 30 milioni per la compagnia

I coreani diminuiscono le previsioni di vendita per il 2014: trenta milioni in meno pari all'8% circa

foto samsung

Strano ma vero, anche Samsung si è trovata ad abbassare le sue previsioni di vendita in vista del 2014: non c'è stato alcun comunicato ufficiale, anche se non pochi motivi sono ipotizzabili; pensate, per esempio, alle vendite di Galaxy S4: il telefono è partito benissimo all'inizio, ma poi ha arrestato la sua corsa, facendo ridurre alla compagnia la produzione e dunque le possibilità di vendita.

Lo stesso si può dire di Samsung Galaxy S2 e Samsung Galaxy S3: si tratta di due top gamma molto molto buoni, che sicuramente continueranno ad essere acquistati; certo non nella stessa misura, sia perché ora Galaxy S4 è acquistabile a prezzi decenti (si arriva pure a meno di cinquecento euro), sia perché il mercato è saturo: dopo anni e anni di vendita, è normale, insomma, che un prodotto non abbia più gli stessi sbocchi.

A tutto, poi, bisogna aggiungere il fallimento di Samsung Galaxy Gear e Samsung Galaxy Round, che avrebbero dovuto essere i due prodotti di punta del nuovo anno, qualora avessero venduto bene in Corea (e, per il primo caso, in tutto il mondo). Consideriamo, infine, che la crisi non permette certo acquisti a prezzi stellari - come quelli praticati dalla compagnia - e arriviamo facilmente alla conclusione: trenta milioni di guadagni in meno sui 360 previsti, per un totale di 330 (il calo è pari, dunque, all'8% circa).

Quale potrebbe essere una soluzione? Beh, puntare, per esempio, sul mercato di fascia alta con un prodotto che abbia dalla sua un prezzo shock. Chiediamo troppo, lo sappiamo, ma tanto Samsung è un'azienda florida: trenta milioni in meno non cambieranno certo la sua performance aziendale.

Via | Phone Arena

  • shares
  • Mail