Samsung cerca di occultare il Galaxy S4 che ha preso fuoco

Un possessore di Samsung Galaxy S4 contatta il servizio clienti per lamentarsi del dispositivo che ha preso fuoco durante la carica. Samsung offre la sostituzione del terminale ma pone come condizione la rimozione da YouTube del video che prova l’avvenimento. L’utente non ci sta e denuncia l’accaduto con un secondo video.

L’accadimento coinvolge un utente di YouTube, Gosthlyrich, ed un Samsung Galaxy S4. Il caso riguarda uno dei tanti malfunzionamenti di cui si sente spesso parlare che, com’è capitato altre volte, ha portato ad un piccolo incendio dello smartphone durante la fase di carica.

Il fatto avvenuto però non passa in sordina e, anzi, raggiunge le proporzioni di una vera e propria polemica che ha come protagonista la più che insoddisfacente, ingiusta risposta del servizio clienti della compagnia coreana.


Galaxy S4 a fuoco


Il susseguirsi degli eventi è semplice. Ghostlyrich, possessore di un Galaxy S4 acquistato da poco più di un paio di mesi, mette in carica il suo smartphone per ritrovarlo poco dopo incendiato ed irrimediabilmente rovinato.

Le immagini dello smartphone danneggiato finiscono su YouTube mentre l’utente cerca assistenza da parte del servizio clienti di Samsung che gli propone la sostituzione del terminale. La compagnia però pone una condizione, ovvero la rimozione del video dal canale pubblico. Il giovane, indignato, pubblica un secondo video in cui mostra e legge la lettera inviatagli da Samsung, ottenendo in pochissimo tempo centinaia di migliaia di visualizzazioni.

Nokia interviene


Anche la compagnia finlandese si intromette nella faccenda attirata dal polverone. Attraverso un messaggio su twitter Nokia ha proposto a Ghostlyrich di spedirgli un Nokia Lumia in modo da dimostrargli “come un servizio clienti dovrebbe veramente essere”.

La questione va comunque affrontata con mente scevra di pregiudizi ed ignorando il sensazionalismo della notizia. Il guasto non riguarda tanto la composizione hardware del terminale ma specificamente la batteria che può essere soggetta a malfunzionamenti se lasciata in ambienti inadatti – come una lunga esposizione ai raggi solari – o se usata in combinazione con accessori non originali e potenzialmente dannosi, indipendentemente dallo smartphone in cui si trova.

Certamente nulla di questo può giustificare la posizione di Samsung che ha tentato di mettere a tacere la cosa.

Via | Telegraph.co.uk

  • shares
  • Mail