Samsung Wave: il primo telefono con Bada. Le prime impressioni

UPDATE: il post è stato aggiornato con le ultime considerazioni su Fotocamera e riproduttore multimediale. Trovate le novità a fondo articolo.

Il Samsung Wave è il primo terminale con sistema operativo Bada ad arrivare sul mercato. Alcuni dei nostri colleghi a livello internazionale, soprattutto gli editori di Xataka, hanno avuto la possibilità di provarlo approfonditamente, esprimendo le prime impressioni a riguardo e io vi propongo una panoramica sui pareri espressi.

La prima considerazione è quella che Samsung, come Google, ha deciso di creare un ecosistema di applicazioni e servizi intorno al sistema operativo, completandolo. Bada rispecchia questo modo di pensare in pieno. Prima di tutto affrontiamo l'aspetto estetico del telefono.

Il Wave ha dimensioni 118 x 56 x 10.9 mm, per 118 grammi complessivi di peso. La scocca ha un aspetto solido, compatto, dal design elegante grazie agli inserti metallici (alluminio) che completano la plastica di cui è fatta. Il display è un super AMOLED WVGA da 3.3 pollici con risoluzione 480 x 800 antigraffio. L'impressione è che questo schermo dimostri davvero un passo avanti rispetto all'OLED, anche all'aperto, dove la visibilità in condizioni di luce rimane molto buona.

Migliorano indubbiamente il contrasto complessivo, la profondità del colore nero e l'angolo di visuale, il tutto supportato da un'ottima durata di batteria. Il super AMOLED occupa meno spazio all'interno della scocca, consentendo al telefono di rimanere sottile e compatto.

L'aspetto estetico complessivo del terminale è quello di un cellulare di gamma alta.

Frontalmente è presente una fotocamera per le videochiamate, affiancata dal sensore di prossimità. Il telefono presenta i tasti dedicati laterali per il volume, il blocco tasti e la fotocamera. Anche i tasti principali frontali sono tasti fisici separati, quindi niente pad per la navigazione. L'usabilità dei tasti sembra ottimale, precisa e solida.

Il Samsung Wave ha inoltre l'entrata jack da 3.5 mm e porta microUSB, protetta da comparto dedicato. Per raggiungere la batteria (da 1500mAh), sarà necessario schiacciare un tasto nella parte inferiore della scocca del telefono. Sotto la batteria troviamo il comparto per la SIM e la memoria microSD (fino a 16GB consentiti). La batteria conferma una eccellente autonomia: 2 giorni di durata in pieno utilizzo, 8 ore in conversazione, 450 ore in standby, 35 ore di riproduzione musicale garantiti.

Il chipset Samsung si basa su ARM Cortex A8 da 1GHz, che garantisce fluidità di sistema, ottima registrazione di video in HD e possibilità di giocare con giochi in 3D. Non mancano gli aspetti di connettività di ultima generazione: Bluetooth 3.0 con A2DP, WiFi e applicazioni dedicate per il tethering 3G. Il jack da 3.5 mm funziona anche da uscita video con supporto DivX/XviD. Il telefono tende a scaldarsi un po' con l'utilizzo, ma niente di preoccupante.

Tra le altre caratteristiche hardware troviamo: 512MB di RAM, GPS con A-GPS, Bussola per il Samsung Mobile Navigator e 2GB di memoria interna così ripartiti: 390MB di memoria liberamente utilizzabili, 1GB dedicato alle applicazioni Bada, 550MB dedicati alla messaggeria.

Il sistema operativo Bada è alla sua versione 1.0, quindi migliorabile di molto, sebbene complessivamente funzioni bene. Per interfaccia e usabilità prende molto spunto da Android/iPhone OS, mentre si allontana molto da Symbian e BlackBerry OS. L'offerta di applicazioni è ancora limitata (sulle 100 promesse inizialmente da Samsung, sono disponibili solo 75 al momento, la maggior parte delle quali gratuite). In ogni caso Samsung sta organizzando contest e iniziative per invogliare gli sviluppatori.

Per accedere alle applicazioni si utilizza Samsung App, accessibile anche dai nuovi terminali Android. La gestione dei download è pensata in modo snello ed intelligente, esteticamente gradevole.

L'interfaccia di Bada mantiene alcuni aspetti importanti della Touchwiz Samsung, come l'utilizzo dei widget e il desktop ampliabile. Nella parte superiore dello schermo troviamo una zona notifiche che, con un solo tocco, consente di controllare la connessione WiFi/Bluetooth, la radio e i contenuti multimediali in funzione. Il multitasking sembra funzionare bene, in modo fluido.

Tenendo premuto il tasto Home, tutte le applicazioni aperte in memoria verranno visualizzate e sarà possibile chiuderle semplicemente cliccando sulla x. Il desktop è del tutto in stile iPhone nel mostrare le applicazioni, consentendo di muoverle agevolmente. La riga in basso dello schermo è configurabile con le tre applicazioni più usate, che si aggiornano automaticamente con l'utilizzo.

Il browser è un webkit con qualche aspetto mancante, come l'autocompletamento degli indirizzi. In ogni caso supporta il flash e il multitouch, ha lo zoom e mostra le pagine a risoluzione completa. È possibile selezionare, copiare ed incollare del testo e tradurlo tramite il menù contestuale.

La recensione di Xataka procederà per punti nei prossimi giorni, sarà mia premura tenere aggiornato questo post così che possiate avere una panoramica il più possibile completa sull'interessantissimo Samsung Wave.

Proseguiamo con le ultime considerazioni sul telefono Samsung, particolarmente sugli aspetti multimediali, la fotocamera e una breve conclusione. Dopo giorni di utilizzo, i redattori di Xataca hanno confermato l'ottima qualità dell'hardware del Wave.

Parlando della fotocamera, il flash LED funziona in modo ottimale garantendo immagini di buona qualità anche in assenza di luce. Il tasto dedicato per la fotocamera si trova in posizione comoda sulla scocca e funziona molto bene, risultando scattate e veloce. Per mettere a fuoco è necessaria una lieve pressione sul tasto (o sul display touch), mentre una pressione profonda permette lo scatto vero e proprio. Tra le funzionalità di cui la fotocamera è arricchita non mancano il riconoscimento dei volti e il geotagging delle immagini. È inoltre possibile scegliere se salvare le immagini scattate sulla memoria del telefono o sulla memory card. C'è da notare che i 5 megapixel della fotocamera rendono molto sullo schermo super AMOLED.

Come già accennato, vi è la possibilità di girare video in 720p (30 scatti per secondo di default, ma è possibile selezionare una modalità più lenta). I video sono oggettivamente di alta qualità, con colori vivi, ottimo contrasto e molto fluidi. L'unica pecca: la compressione. I file ottenuti occupano molto spazio.

Il riproduttore multimediale viene addirittura definito "uno dei migliori testati su cellare". Supporta i formati DviX/XviD, MP4 e MKV a 720p, con possibilità di inserire i sottotitoli. La funzionalità di "Ricerca Mosaico" permette di accedere velocemente a diverse parti precise del video girato. Lo schermo viene infatti diviso in 36 parti che consentono l'accesso immediato alla porzione di video mostrata nella preview.

Con lo schermo bloccato è comunque possibile accedere ai controlli musicali, alzando e abbassando la musica anche quando teniamo il telefono in tasca. Per quanto riguarda l'audio, è possibile settare l'equalizzatore. È inoltre presente la tecnologia Samsung DNS che migliora la qualità del suono, adattandolo a dei profili prestabiliti. Non manca la Radio FM con RDS, caratterizzata da una interfaccia utente semplice, che si integra con la barra delle notifiche nella home. La radio permette di registrare ciò che viene trasmesso in formato MP3.

Giungendo quindi ad una conclusione, analizziamo i PRO e i CONTRO riscontrati da chi ha potuto provarlo approfonditamente:


    PRO
  • display Super AMOLED davvero ottimo
  • batteria dalla durata notevole

  • materiali di costruzione piacevoli ed eleganti

  • radio FM che permette anche di registrare

  • potenza del processore

  • fotocamera


    CONTRO
  • browser acerbo
  • poche applicazioni interessanti
  • assenza di navigazione in GPS gratuita
  • tastiera QWERTY virtuale da migliorare

Non resta quindi che attendere ulteriori pareri e conferme, in attesa di toccarlo con mano.

AGGIORNAMENTO: da quando è stato scritto questo post il Wave ha continuato a farsi conoscere e apprezzare come avete dimostrato nei commenti. Se volete sapere qualche dato di vendita da sfruttare nei discorsi da bar con gli amici potete aggiornarvi qui e scoprire a che quota è arrivato il Wave.

Per gli amanti della tastiera QWERTY e di Bada, invece, ecco le informazioni sul Wave Pro. Infine se cercate qualche applicazione lasciatevi ispirare da Coming Soon, uno dei migliori servizi di meteo online (Il Meteo.it) o MyDa, l'assistente virtuale con la quale interagire per avere una segretaria in tasca!

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: