Android 4.4 KitKat impedirà il funzionamento di alcune applicazioni?

Android 4.4 KitKat sta per arrivare e qualcuno ha già fatto intendere che non sarà tutt'oro ciò che luccicherà: a parlare è stato lo sviluppatore Chainfire, convinto che la nuova versione di Android porterà con sé diversi aggiornamenti per la sicurezza sì positivi per la salute del telefono ma altrettanto negativi per quella di alcune applicazioni (precisamente, per quelle che richiedono i permessi di root).

Chainfire ha spiegato chiaramente che questi programmi accedono alla partizione /data e possono continuare a farlo solo se hanno avuto dei particolari permessi (di "super user"), rilasciati e gestiti dall'app SuperSu (gestita - per chi non fosse informato - proprio da quelli di Chainfire); con l'aggiornamento - questo, almeno, è quanto è stato dichiarato - le applicazioni non avranno i permessi per accedere alla partizione e restituiranno un messaggio di errore all'utente: messaggio che potrebbe essere evitato, solo e soltanto con un lavoro aggiuntivo degli sviluppatori.

Sono parole di Chainfire, lo ricordiamo: è vero che un commit nell'AOSP effettivamente c'è - e sarebbe proprio questo a causare il malfunzionamento delle applicazioni -; è altrettanto vero, però, che la sua implementazione in Android 4.4 KitKat non è affatto certa ed è ovvio che tutto quanto abbiamo scritto vada perciò preso con la dovuta cautela.

Ricordiamo che Android 4.4 KitKat dovrebbe arrivare tra non molto su parecchi dispositivi, tra cui spiccano non soltanto gli ultimi modelli top gamma di Samsung, ma anche molti device LG (la compagnia lo ha annunciato proprio ieri). La speranza è che tutto fili liscio come l'olio e l'esperienza utente ne risenta in modo decisamente positivo: moriremo disperati?

  • shares
  • Mail