Google Nexus 6 sarà realizzato da Lenovo?

Tutto in pochi giorni. Abbiamo detto della serie Nexus che nel 2015 potrebbe essere abbandonata in favore della Google Play Edition dei telefoni di Google.

Qualche giorno dopo il colosso di Mountain View cede Motorola alla cinese Lenovo, che ha gradi progetti per il futuro, uscendo di fatto dal mercato dell’hardware mobile per concentrarsi su quello del software. Dopotutto i risultati fiscali del trimestre parlano chiaro: tutto bene tranne proprio Motorola che ha fatto segnare ancora perdite.

Il cerchio si è chiuso ieri con la notizia che il prossimo Nexus 6, forse l’ultimo della serie, potrebbe essere approntato proprio da Lenovo che acquisisce il know-how Motorola e si avvicina in questo modo alla filosofia di Big G.

È stato ancora una volta il blogger russo Eldar Murtazin, i cui tweet sono ultimamente senza freni, a ipotizzare la collaborazione tra Google e il colosso cinese: non possiamo escludere che ciò possa far parte dell’accordo di acquisizione. E che il nome 6 non possa anche nascondere l'arrivo di un phablet con diagonale proprio di 6", dispositivi tanto di moda negli ultimi mesi?

Mercato americano nel mirino, realtà in cui l’equilibrio tra i sistemi operativi Android e iOS e più presente che altrove dove Android spopola, anche se quello cinese fa sempre gola a tutti. Dal 2015, poi, niente più Nexus ma versioni stock di Android, ossia "pure" - realizzate per costruttori, e rispettivi prodotti, selezionati - facendo massima attenzione a cucinatori ormai esperti.

È il caso, ad esempio, di CyanogenMod, che al momento si eleva su tutti, che sta prepotentemente uscendo dal mero comparto software per entrare anche nell’area hardware, dapprima collaborando con costruttori affermati nella realizzazione di modelli come l’OPPO N1, per poi dar vita a nuove realtà, vedi OnePlus, in cui l’hardware si integrerà fin da subito, ed esclusivamente, con il software preparato da CM.

Via | IntoMobile

  • shares
  • Mail