Apple Healthbook con iOS 8 su iWatch

Prendono finalmente corpo i piani di Apple per il 2014: iPhone 6, certo, ma anche molto altro a iniziare da iOS 8 e iWatch con Healtbook per monitorare l'intero fisico dell'utente

Grandissima attesa per il nuovo hardware Apple targato 2014 ma, al solito, un grande lavoro si sta facendo anche sul software in quel di Cupertino. iPhone 6 e nuovi iPad, più grandi forse, ma anche iWatch che, con iOS 8, dovrebbe dare una svolta "healty" all’universo della mela, almeno a quanto emerso negli ultimi giorni.

I signori dell’azienda californiana si sono certamente accorti che in questi ultimi mesi, forse anni, tra braccialetti, smartwatch e tecnologia indossabile di ogni tipo, il mercato ha risposto in maniera davvero positiva agli stimoli di costruttori hardware e sviluppatori software.

Ora sembra giunto il momento di carpire le idee e migliorarle, per dare vita a un nuovo ecosistema in cui dovrebbe inserirsi perfettamente il tanto favoleggiato orologio intelligente di Apple, in grado di dialogare con smartphone e tablet, iOS ovviamente, ma anche di raccogliere una serie di dati dell’utente, elaborandoli in una nuova app denominata Healthbook.

M7 per adesso, ma molto altro arriverà


Grazie al nuovo hardware già presente negli ultimi iDevice, pariamo del coprocessore M7, contapassi e distanza percorsa sono già dati che si possono tranquillamente evincere ma nel prossimo, imminente, futuro arriveranno anche pressione sanguigna, battito cardiaco, livello di glicemia e molto altro, in modo tale da poter avere un vero e proprio check-up dell’utente in tempo reale.

Non solo questo ma anche un’immersione profonda nel mondo del fitness grazie a tutte le misurazioni già menzionate, cui se ne aggiungeranno delle altre, in maniera tale da potersi convogliare in un’unica, o più d’una, applicazione.

API per gli sviluppatori


Non che quelle realizzate da Apple in passato abbiano avuto una grandissima fortuna, ma se le API verranno messe a disposizione degli sviluppatori, allora c’è da aspettarsi che il nuovo hardware, quello sì realizzato in maniera inappuntabile nelle fucine di Cupertino, possa dare una grande mano a concepire e confezionare applicazioni ancor più complete di quelle che esistono oggi.

La svolta wearable di Apple


iWatch e iOS 8 non saranno solo questo, è chiaro, ma sembra che il nuovo sistema operativo mobile di Apple non farà subire troppi stravolgimenti all’attuale, per certi versi odiatissimo, iOS 7.

La via dell’indossabile è quella del 2014: non è detto che sarà di successo ma è quella che a Cupertino vogliono percorrere anche perché, se adesso non lo è ancora, potrebbe diventarla presto.

Via | AppleInsider

Vota l'articolo:
4.17 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO