Apple con Android, così vorrebbe Woz

Provocazione o pensiero reale del co-fondatore di Apple: la mela con il robottino verde dentro, siamo alla fanta-telefonia (non) applicata

SteveWozniakiOSAndroid

Se sei un costruttore che opera nell'affascinante mondo della telefonia mobile perché limitarsi a esplorare il mercato con un solo sistema operativo? Del resto basta guardare cos’ha fatto Nokia, se davvero l’ha fatto, da cui pare possa arrivare un telefono con sistema operativo Android, non Windows Phone 7 come parrebbe più scontato.

Anche Apple dovrebbe non limitarsi ad iOS ma sconfinare vero la metà oscura Android, terreno nel quale potrebbe continuare a dire la sua o anche a primeggiare. A dirlo non è un techno-maniaco in crisi d’identità ma nientemeno che Steve Wozniak, co-fondatore di Apple assieme al compianto Steve Jobs, negli anni ’70.

Due prodotti con due sistemi operativi diversi


Abbandonare iPhone con iOS per andare a cercar fortuna altrove non avrebbe senso, del resto squadra che vince non si cambia, ma il pensiero di Woz prevede un prodotto, o una serie di prodotti, paralleli, dotati del sistema operativo made in Google, opportunamente personalizzato e adattato, per salire su un carro al momento nettamente vincente e poter far concorrenza a se stessa.

Provocazione o convinzione?


Provocazione del guru californiano o pensiero reale di quella che appare più essere fanta-telefonia che reale possibilità. Effettuare una scelta a Android, crediamo, sia quanto di più lontano e inimmaginabile possibile per l’azienda di Cupertino, anche avendo a mente quanto Jobs prima e Schiller poi hanno negli anni esternato nei confronti del sistema operativo di Big G.

Via | Wired

  • shares
  • Mail