Fring e Skype ai ferri corti

Pessime notizie per gli utenti di Skype che utilizzano Fring per usufruire del servizio sui propri device. Sembra proprio le due software house siano arrivate ai ferri corti, a giudicare dalle PR infuocate che si sono scambiate nella giornata di ieri.

A dare inizio alle danze, un post di Fring, che annuncia, dopo 4 anni di onorato servizio, di essere costretta ad abbandonare l'interconnetività con Skype a causa di una minaccia di azione legale da parte di quest'ultima. Azione legale che, sempre secondo Fring, avrebbe come scopo quello di limitare la concorrenza di Fring nel settore delle videochiamate, tornate di prepotenza di moda, dopo l'annuncio di iPhone 4. L'annuncio segue quello di ieri, secondo cui Fring era stata costretta a sospendere momentaneamente la connettività con Skype in attesa di ottenere un aumento di banda sulla propria rete.

Dopo poche ore, la risposta di Skype sul proprio blog, nella quale si afferma che, nonostante alcuni infruttuosi tentativi di risolvere in maniera amichevole lo sfruttamento ed il cattivo utilizzo delle API di Skype in maniera scorretta da parte di Fring, Skype non avrebbe in alcun modo impedito a Fring di riattivare la propria interconnessione con il popolare network VOIP, in tal modo negando la veridicità di quanto detto solo poche ore prima dal concorrente.

Insomma, pare che la conclusione a questa storia sia tutt'altro che vicina. Non ci resta che aspettare e stare a vedere come andrà a finire... Interessante ad ogni modo come Skype sia stata sommersa da una marea di commenti di persone che la invitano a essere più produttiva e a rilasciare più frequentemente versioni aggiornate del proprio client sulle diverse piattaforme mobili.

[Via Fring PR & Skype Blogs]

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: