Windows Phone 8.1, integrazione con RT e pioggia di novità

Arrivano le prime informazioni sul nuovo Windows Phone 8.1 in uscita ad aprile, tante migliorie nell'usabilità e una maggiore integrazione con il fratello maggiore RT

Microsoft ha iniziato a condividere Windows Phone 8.1 con gli sviluppatori, e inevitabili arrivano le prime indiscrezioni sulle novità del sistema operativo di Redmond. Sembra confermato, innanzitutto, che WP8.1 segnerà il primo passo verso l'integrazione con Windows RT. Il nuovo WP include infatti il supporto alle Universal app, e questo darà finalmente agli sviluppatori Microsoft la possibilità di creare applicazioni per smartphone e tablet a partire dallo stesso codice HTML e Javascript.

Non si tratterà, almeno nella prima fase, di una vera e propria fusione dei due sistemi. Ma tutti i segnali, incluso il passaggio al formato .appx per le app di Windows Phone - lo stesso di quelle del Windows Store - rendono evidente l'intenzione di Microsoft di far sì che in futuro le app possano funzionare senza problemi su ciascuna piattaforma.

Le similitudini con Windows RT si ritrovano anche sul nuovo multitasking: il tasto Indietro non terminerà l'applicazione ma la sospenderà in background, uno swipe verso il basso servirà a chiuderla.

Integrazione a parte, le novità di Windows Phone 8.1 sono tante. Ci saranno cambiamenti nella messaggistica: gli utenti potranno scegliere quale applicazione usare di default tramite una finestra di selezione, come accade oggi per Android. E poi una nuova funzione, Battery Power Sense, per il monitoraggio della batteria. Il supporto alle VPN, il nuovo SkyDrive che - dopo i problemi di copyright - anche su WP si chiamerà OneDrive. E ancora, la nuova opzione Storage Sense, che consentirà di installare le app sulle schede di memoria SD.

wp81-screenshots

Gli aggiornamenti riguardano anche il lato multimediale: sembra certo che Xbox Music e Xbox Video saranno separate, e che arriverà una nuova app per i podcast ma non è chiaro se sarà introdotta anche da noi. Stile rinnovato poi per l'app della fotocamera, che sarà più simile a quella di Nokia. Cambiamenti in vista anche nella navigazione web, con l'arrivo di Internet Explorer 11 che permetterà di riprodurre i video di YouTube direttamente nella pagina invece che a schermo intero.

Nessuna informazione trapela invece sull'arrivo dell'assistente vocale Cortana, ma ci sarà tempo per parlarne da qui ad aprile quando il nuovo sistema sarà presentato ufficialmente.

Via | The Verge

  • shares
  • Mail