Huawei teaser di 2 tablet e uno smartphone per il MWC 2014

Sta per partire una nuova offensiva al mercato da parte del primo costruttore cinese: in un video annuncia 3 prodotti per il MWC 2014 alle porte

Huawei è il terzo costruttore mondiale nel settore degli smartphone, appena dietro i colossi che rispondono al nome di Samsung e Apple, il primo in Cina, mercato vastissimo e in ulteriore crescita. In vista dell’imminente MWC 2014 di Barcellona l’azienda cinese si prende un po’ gioco proprio dei diretti rivali, fruit (Apple) e somesong (Samsung), con un video che annuncia 3 importanti novità, presentate proprio nel corso delle kermesse spagnola.

Due nuovi tablet e uno smartphone, verosimilmente il P7 conosciuto ora come Sophia, che vedremo presentati la prossima settimana. Utilizzando un sistema che ricorda molto da vicino l’assistente vocale Siri, sebbene con una voce più naturale, e la nota frase "One more thing", il costruttore cinese più occidentale che oggi sia sul mercato, si prepara a stupire il mondo ancora una volta.

Uno dei due tablet annunciato potrebbe essere il MediaPad X1, con diagonale di 7” che è stato più volte visto in Rete nei giorni scorsi, mentre nessuna notizia in merito all’altro, che ci si aspetta essere più grande e con una batteria in grado di offrire una notevole autonomia.

Processori veloci, fotocamere potenti e la velocità dell'LTE


Processore HiSilicon 910, come quello che abbiamo visto presente nel P6S, un quad-core da 1,6 GHz, 2 GB di RAM e GPU Mali 450 per l’X1 mentre display da 5" full HD, fotocamera principale da 13 megapixel e secondaria da 8 megapixel con batteria da 2460 mAh per il P7. Tra le caratteristiche presenti nei nuovi dispositivi di Huawei c’è anche la possibilità di operare sulle nuove frequenze LTE ultraveloci.

Ancora molta voglia di stupire, lo dice lei stessa, per Huawei che da noi in Italia si è fatta conoscere molto negli ultimi mesi, proponendo prodotti di grande qualità e che non hanno nulla da invidiare a quelli dei più blasonati concorrenti che, quest’anno come mai prima, dovranno difendersi con ogni mezzo dall’attacco proveniente dalla Cina guidato, non c’è dubbio, proprio da Huawei.

Via | YouTube Huawei

  • shares
  • Mail