Wind All Inclusive Digital da 5 a 7 euro, prezzo aumentato utenti furiosi

Wind All Inclusive Digital passa da 5 a 7 euro e l'utenza si infuria: ecco cosa sta succedendo su Facebook

Può succedere che le tariffe cambino, ed è successo anche a Wind All Inclusive Digital, passata da 5 a 7 euro, così come abbiamo letto nel sito ufficiale della compagnia (e ringraziamo un nostro lettore, Salvo R, per avercelo fatto notare); per chi non lo sapesse, in quanto non cliente Wind, All Inclusive Digital offre 60 minuti veri verso tutti; 60 SMS verso tutti; infine, Internet illimitato (fino a un massimo di 2 GB, dopo l'utilizzo dei quali "continui a navigare con una velocità ridotta ad un massimo di 32 kbps fino al rinnovo successivo dell’opzione, senza costi aggiuntivi").

L'avviso del cambiamento è stato dato chiaramente dalla compagnia sul suo sito ufficiale e ha messo in evidenza che i 2 GB sono passati 3 (sarebbe questo il motivo che giustifica i due euro):

"Dal 14 aprile 2014 l’offerta All Inclusive Digital sarà arricchita con 1GB di traffico Internet, diventando Powered 3GB. Dalla stessa data il costo delle telefonate nazionali, effettuate al superamento dei minuti inclusi nella offerta, passerà a 29 cent/min, con tariffa al secondo e senza scatto alla risposta. I clienti che hanno sottoscritto l’opzione al prezzo promozionale di 5,04€ al mese, continueranno a pagare tale importo per i rinnovi che avvengano entro il 14/4/2014. Successivamente il costo mensile sarà adeguato a 7 euro al mese.

Tutte le altre condizioni dell’offerta restano invariate. In caso di disattivazione dell’offerta si applicheranno le tariffe previste dal suo piano tariffario originario".


Cosa fare per disdire All Inclusive Digital


all inclusive digital

Al comportamento scorretto di Wind - scorretto non solo secondo noi ma anche secondo parecchi utenti - si aggiunge una complicazione per chi non vuole più continuare ad usufruire dell'offerta:

"La informiamo che, come previsto dall'art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche e a seguito della presente proposta di modifica delle condizioni contrattuali, potrà esercitare, entro il 13 aprile 2014, il diritto di recesso senza penali né costi di disattivazione, dandocene comunicazione con lettera raccomandata A.R. al seguente indirizzo:

Wind Telecomunicazioni SpA
Servizio Disdette
Casella Postale 14155
Ufficio Postale Milano 65 – 20152".


Insomma, uno non solo si deve veder cambiata un'offerta da un momento all'altro, ma deve pure prendersi la briga di una comunicazione postale. Le conseguenze sulla clientela? Leggetele qui.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: