Apple CarPlay, Cupertino collabora con Ferrari, Volvo e Mercedes-Benz

Apple CarPlay e i comandi vocali di Siri a bordo di tre brand che hanno fatto la storia dell'automobile: Ferrari, Volvo e Mercedes

Aggiornamento 3 Marzo 2014
Apple ha fatto la sua mossa e dichiarato il nome del suo servizio, CarPlay, un nome che echeggia la tecnologia AirPlay usata da Apple per lo streaming di contenuti.

Il nome iOS in the Car è stato sostituito con qualcosa più più agile, annunciato all’International Motor Show di Ginevra. La chiave di volta è Siri, l’assistente vocale già presente da anni sugli iPhone e una perfetta interfaccia per il mondo dell’automotive.

Il cuore del design di CarPlay consiste nella facilità e l’assenza di distrazioni. Gli ordini vocali sono il mezzo migliore per controllare tutte le feature del computer di bordo, mantenendo tutta l’attenzione sulla strada. Basta insomma chiedere a Siri di chiamare qualcuno, di rispondere, di leggere i messaggi o di cercare una località su una mappa. Per quanto concerne la navigazione, le mappe di Apple, basate su OpenStreetMap, saranno la fonte per le informazioni di carattere geografico. Siri ci leggerà le direzioni, ovviamente.

I servizi musicali non saranno però riservati a iTunes, e Apple farà spazio anche a Spotify e ad altri servizi di terze parti, che saranno pesantemente influenzati dal paese di appartenenza del proprietario dell’automobile.

2 Marzo
Si avvicina rapido il prossimo Salone dell’auto di Ginevra e, fra le molte novità che vedremo, non mancherà Apple. Ma che c’entra l’azienda di Cupertino con il mondo delle automobili? Molto semplice, la risposta si chiama iOS in the Car e le prestigiose case automobilistiche che se ne avvarranno si chiamano Ferrari, Volvo e Mercedes-Benz.

Molto semplicemente il sistema consentirà di utilizzare le funzionalità di iPhone e iPad all’interno delle vetture dei marchi detti, il tutto nella massima sicurezza offerta dai comandi vocali dell’assistente Siri.

Effettuare chiamate, inviare messaggi, utilizzare il navigatore satellitare, ma anche ascoltare la propria musica e avere a disposizione le varie applicazioni presenti negli iDevice: queste alcune delle possibilità offerte dalsistema integrato nell'auto, concentrato di tecnologia che contraddistingue da sempre il marchio della mela.

Eddy Cue tra Apple e Ferrari


Apple iOS in the Car

Per quanto riguarda nello specifico il marchio Ferrari, ricordiamo che il vice Presidente di Apple, Eddy Cue, fa parte anche del consiglio d’amministrazione della casa del cavallino rampante e il progetto che oggi si chiama iOS in the Car potrebbe, nel prossimo futuro, arrivare a nuovi metodi di interazione tra dispositivi elettronici e automobili.

Entro l’anno in corso, poi, altri costruttori del mondo dell’automobile potrebbero avvalersi del sistema realizzato in collaborazione con Apple. Vedremo esattamente di cosa di tratta, nel dettaglio, in occasione del prossimo salone dell'auto che prenderà il via la prossima settimana nella città svizzera.

  • shares
  • Mail