Wave Wave, ecco il nuovo gioco impossibile per iOS

Wave Wave è il nuovo gioco "estremo" appena uscito per iOS, creato da Thomas Janson con le musiche di Danimal Cannon e Zef.

Wave Wave è un nuovo gioco per iOS , disponibile da qualche giorno sull'App Store. Sviluppato da Thomas Janson, con le musiche di Danimal Cannon e Zef, ha tutte le carte in regola per diventare la prossima star tra i videogame per telefoni e tablet della mela.

Lo scopo di Wave Wave è controllare una linea che avanza formando una sorta di onda angolare. Cercando di evitare gli ostacoli che si presentano sul percorso ad una velocità travolgente. Il tap sullo schermo fa muovere la linea verso l'alto, il movimento contrario la dirige verso il basso. Ma il difficile è concentrarsi e trovare il ritmo giusto per attraversare senza intoppi gli scenari che si susseguono.

Come se la grafica allucinogena non bastasse, Wave Wave può girare lo schermo sottosopra o farlo ruotare senza preavviso. Questo rende il gioco di una difficoltà estrema, ma è anche la sua forza. Gli scenari sono tanti, come anche le modalità di gioco: cinque, per cinque livelli di difficoltà. Arrivando alla fine si scoprirà il senso del gioco, spiega l'autore su Twitter.

L'altro aspetto fondamentale di Wave Wave è la musica. La martellante colonna sonora elettronica degli artisti Danimal Cannon e Zef si adatta perfettamente al gameplay, perché è proprio su di essa che l'autore ha sviluppato il gioco. "Non comincio mai a lavorare a un progetto senza prima ascoltare musica", dice Janson, che nel 2013 ha iniziato a programmare Wave Wave dopo aver trovato l'ispirazione ascoltando l'album Parallel Processing.

Vietato distrarsi


wavewave

Wave Wave mette davvero alla prova i nostri sensi. Il rischio che possa causare nausea o disagi di varia natura è sempre presente, per questo è prevista un'opzione che permette di limitare alcuni degli effetti visivi che rendono lo schermo difficile da guardare.

Molti dei videogame più diffusi degli ultimi tempi hanno la caratteristica di poter essere giocati nei ritagli di tempo, o tra una faccenda e l'altra. Wave Wave, al contrario, richiede molta attenzione. Se si distoglie lo sguardo per una frazione di secondo, la partita è persa. Ma il fascino del gioco sta tutto qui: indossare un paio di cuffie e seguire l'onda è un'esperienza coinvolgente. Basta riuscire a tenere gli occhi aperti.

Via | The Verge

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO