Fondatore di Acer: iPad e iPhone sono come virus che debelleremo

fondatore acer

Il fondatore di Acer, Stan Shih, ha rilasciato ieri alcune dichiarazioni piuttosto forti per quanto riguarda Apple. Secondo Shih, la popolarità di Apple deriva principalmente da due prodotti, iPhone e iPad (si dimentica dell'iPod, a mio parere) e questi terminali non sono altro che virus mutanti. Sarebbe difficile trovare una "cura" nel breve termine, ma a lungo termine la competizione sarebbe in grado di isolare questi "virus.

Prima di gridare allo scandalo, è necessario specificare che il fondatore ha una sua teoria a riguardo, una metafora con le logiche industriali Apple. Trovare una cura ai virus mutanti è difficile all'inizio perchè sono differenti dalle forme non mutate degli stessi virus. È differenza, creata dal processo di mutazione, che costringe chi crea i vaccini a tornare in laboratorio, ridiscutere, ripensare un vaccino: nessuno era pronto per iPhone e iPad. Quando sono apparsi, i due terminali risultavano molto differenti rispetto a ciò che i concorrenti offrivano, costringendo le aziende a tornare sui propri progetti e pensare qualcosa di simile.

Col passare del tempo, la competizione riuscirà a ridurre il gap rispetto ad Apple, quindi i prodotti della mela morsicata torneranno ad essere più per le nicchie di amatori secondo una logica industriale valida da sempre. Apple non dominerà il mercato degli smartphone business né l'industria dei computer, a lungo termine, ecco il paragone voluto dal fondatore di Acer.

Niente che non sia già stato detto in passato.

[Via Digitimes]

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: