iPhone, Apple al lavoro per migliorare la durata della batteria

Ecco come Apple intende migliorare la durata della batteria del suo iPhone

Uno dei problemi che da sempre affligge iPhone è la scarsa durata della batteria, ed è uno dei più fastidiosi e ridicolizzati dalla concorrenza, se considerate che solo ultimamente BlackBerry ha definito gli utenti della Mela Morsicata come "dipendenti dai muri". Migliorare la batteria significa aumentare, in un modo o nell'altro, le dimensioni del telefono, e questo snaturerebbe senz'altro lo smartphone della compagnia: a meno che non voglia davvero realizzare un phablet, insomma, ad Apple resta ben poco da fare per rendere le prestazioni in linea con quelle del mercato attuale (che ci offre, tanto per fare uno dei non pochi esempi, LG G2).

Gli ultimi brevetti depositati dalla compagnia sono indici dell'impegno e dello sforzo che l'azienda sta facendo proprio in questa direzione, ma non tanto per aumentare l'autonomia quanto per migliorare la gestione dell'energia disponibile: come fa notare Cult of Mac e come si legge e si vede in questi brevetti, Apple sta studiando un sistema che permetta di analizzare a fondo il modo in cui l'utente usa lo smartphone e sarà proprio in base a questo uso che cambierà le impostazioni del telefono (se dovessi usare parecchio lo smartphone all'ora di pranzo, per esempio, il sistema non potrebbe mai scegliere di ridurre la luminosità dello schermo in quell'arco di tempo).

I due brevetti Apple per iPhone


brevetto iphone

Il primo brevetto è denominato Predicting User Intent And Future Interaction From Application Activities e descrive proprio questo modo di gestire la batteria da parte del melafonino, che, tra l'altro si evince anche dal secondo brevetto, Inferring User Intent From Battery Usage Level And Charging Trends: in quest'ultimo brevetto, in effetti, si legge che, se il dispositivo non dovesse mai venire caricato completamente, Apple ne dedurrebbe che non c'è mai stata la necessità di ricaricarlo davvero e si comporterà di conseguenza; al contrario, il sistema sarà in grado di evitare gli sprechi quando lo smartphone ha l'energia quasi del tutto esaurita.

Molto interessante (anche se non originale) come sistema: dite che Apple riuscirà a migliorare la durata della batteria?


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Cult of Mac

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: