Facebook Messenger per iOS e Android si aggiorna e introduce le chiamate vocali

Ecco come funzionano le chiamate vocali disponibili su Facebook Messenger per iOS e Android.

Anche in Italia sono ufficialmente arrivate le chiamate vocali sull’applicazione Messenger di Facebook per iOS e Android, introdotte nel marzo dello scorso anno per una prima fase di test e poi rimosse in vista del rollout ufficiale, finalmente arrivato nella versione 4.1 per iOS e 4.0 per Android. Il changelog parla chiaro:

Chiamate gratuite: parla quanto vuoi e rimani in contatto ovunque tu sia (le chiamate sono gratuite su Wi-Fi. Altrimenti, vengono applicati i costi per la trasmissione dei dati standard).

Sia che abbiate un dispositivo iOS sia che siate del team Android, da oggi potete chiamare i vostri contatti di Facebook direttamente da Messenger, senza ricorrere ad applicazioni di terze parti.

Al pari di quanto accade già con Viber o Skype, le chiamate effettuate con Messenger sono assolutamente gratuite - a patto di aver un buon piano dati che vi eviti sgraditi addebiti, come specificato nel popup che compare al primo utilizzo di questa nuova funzionalità.

Per chiamare uno dei vostri contatti vi basterà selezionare la cornetta che trovate in alto a destra nella schermata dei messaggi e il gioco è fatto: in pochi istanti sarete collegati con quell’utente e al termine della chiamata avrete modo di esprimere una valutazione sulla qualità della stessa, aiutando Facebook a migliorare il servizio.

Facebook Messenger introduce le chiamate vocali


La chiamate vocali - fluide e pulite, almeno sulla base delle prove che abbiamo effettuato - possono essere fatte sia in Wi-Fi che in dati cellulare. L’unica condizione è che l’utente che le effettua abbia installato Messenger per iOS o Android: chi le riceve, invece, potrà affidarsi anche solo all’app ufficiale di Facebook e conversare senza alcuna limitazione.

Non potrete, per ovvi motivi, contattare altri utenti al di fuori di quelli che avete su Facebook e che hanno installato l’applicazione, ma si tratta in ogni caso di un primo passo in questo senso.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: