Facebook per Android e iOS, chat sarà rimossa per promuovere Facebook Messenger

Facebook "strappa via" le feature di instant messaging e la chat dalla sua app per Android e iOS per forzare la mano agli utenti e promuovere l'app separata, Facebook Messenger.

Facebook ha scelto la "linea dura" per promuovere la sua app per l’instant messaging, Facebook Messenger, che a quanto pare non è scaricato e installato con la solerzia e il piacere che avrebbe sperato dai propri utenti.

Il rimedio al problema è molto semplice, ma piuttosto antipatico: tutte le funzioni di chat verranno rimosse dall’app principale, e questo vuol dire che in futuro su iOS e Android non saremo in grado di vedere quando qualcuno ci spedirà un messaggio privato se non avremo sullo smartphone anche Messenger.

La fastidiosa notizia sta venendo progressivamente diffusa dallo stesso Facebook qui in Europa, dove gli utenti stanno ricevendo delle notifiche da parte del social network che comunicano il passaggio obbligato delle funzioni di chat all’app secondaria.

Le motivazioni di Facebook


La corporation ha cercato di mettere in buona luce le ragioni della propria decisione.

Secondo i portavoce di Facebook, Messenger è una maniera più veloce e comoda di ricevere e spedire messaggi (il 20% più rapida, secondo i loro dati precisi sui nostri tempi di reazione).

Recentemente la app è stata migliorata, e sono state aggiunte delle feature che sono divergenti rispetto alla familiare interfaccia di Facebook. Si possono “pinnare” i gruppi creati per avere facile accesso a essi, per esempio, e non perderli per strada nel marasma di comunicazioni personali. Poi c'è anche stato l'avvento delle chiamate vocali, un'altro tassello di un sistema completo per comunicare con gli amici.

Facebook ha comunque fatto sapere di non voler tormentare gli utenti con smartphone vecchi o con poca memoria. Per questa ragione costringerà al cambiamento solo gli utenti con terminali in grado di sopportare il carico aggiuntivo sul device. Inoltre, non si tratterà di un cambiamento globale, ma temporaneamente limitato ad un certo numero di paesi - Facebook vuole usare alcune nazioni europee per testare questa nuova filosofia di sviluppo. Al momento, non sappiamo ancora se l'Italia è una di queste "cavie", ma data la densità di smartphone, ci sono buone probabilità.

Il piano non sembra integrarsi minimamente con l’acquisizione recente di WhatsApp, anzi, se la vediamo superficialmente sembra un caso di concorrenza interna. Tuttavia i piani di Facebook, come ha fatto sapere il mese scorso Mark Zuckerberg, comprendono una grande spinta di espansione a tutto il mercato raggiungibile. Solo una volta raggiunto questo obiettivo si deciderà se effettivamente c’è un problema di “cannibalismo”.

Via | Techcrunch

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail