Dropbox, arrivano Mailbox per Android con Auto-swipe e Carousel

Dropbox presenta Mailbox per Android con la nuova funzione Auto-swipe. In arrivo anche Carousel e altre novità.

Un anno dopo l'acquisizione di Mailbox, app iOS per la gestione mobile delle email, Dropbox lancia Mailbox per Android (insieme alla versione beta per desktop). La versione per il robottino verde, piuttosto simile a quella per iOS, è disponibile su Google Play.

Insieme alla versione Android arriva per Mailbox anche "Auto-swipe”, una funzionalità che permette l’archiviazione automatica delle email indesiderate presenti e future. Il suo funzionamento è stato mostrato ieri a San Francisco: "Con un solo tocco - ha spiegato un addetto del team di Mailbox - posso fare in modo che domani mi arrivino meno email di quante ne ho ricevute oggi".

Auto-swipe "impara" da noi


dropbox-mailbox

Siamo in molti ad archiviare ogni giorno nuove email di spam dello stesso tipo, senza ricorrere - per mancanza di tempo o perché non è presente - alla procedura di unsubscribe. Auto-swipe dovrebbe risolvere il problema: impara dai nostri swipe e determina quali tipologie di email preferiamo non ricevere oppure quali email vorremmo leggere ma in un secondo momento.

Le email indesiderate vengono bloccate - su tutti i nostri dispositivi, grazie alla sincronizzazione - prima che possiamo vederle. Per il momento Auto-swipe è disponibile solo per Android ma arriverà presto anche su iOS e sulla versione desktop in uscita. Dropbox punta molto sulla versione per desktop, la cui mancanza è il vero punto debole di Mailbox, per mirare al primato di Gmail.

Carousel

Da Dropbox arriva anche Carousel, nuova app per iOS e Android per organizzare e condividere foto e video. "Una casa per i ricordi della tua vita", recita il motto dell'applicazione, che consente di archiviare le foto e i video in modo automatico sui server di Dropbox e di rivederli scorrendo tra i diversi periodi.

275 milioni di utenti, Project Harmony e altre novità

Dropbox sembra puntare a Google e non soltanto nella gestione delle email. Nell'incontro di ieri con la stampa, infatti, la compagnia ha rivelato anche l'avvio di una collaborazione con Microsoft - chiamata Project Harmony - per l'integrazione dei suoi servizi con Word, Excel e Powerpoint. Qualcosa che ricorda da vicino le funzionalità di Google Documents, ma attuata sul software della compagnia di Redmond.

Nella conferenza di San Francisco Dropbox ha annunciato di aver raggiunto i 275 milioni di utenti, una crescita consistente rispetto ai 200 milioni nel novembre 2013. Proprio di ieri è inoltre la notizia che Condoleeza Rice, ex segretario di stato statunitense, è entrata a far parte del board della compagnia per occuparsi delle operazioni internazionali. Per Dropbox c'è anche il nuovo COO: è Dennis Woodside e arriva da Google.

Via | TechCrunch

  • shares
  • Mail