Samsung Galaxy Tab nei listini Tim e Wind, ma senza formule dedicate

Samsun Galaxy Tab Il quadro sulla commercializzazione del tablet di casa Samsung con sistema operativo Android si è completato: anche Tim e Wind hanno inserito il device nei propri listini, seguendo gli altri operatori tradizionali (Vodafone e H3g) e PosteMobile. Ricordiamo che, a differenza di altri dispositivi simili, Il Samsung Galaxy Tab ha a tutti gli effetti le funzionalità di un telefono: per questo motivo viene venduto dai gestori del nostro mercato.

Gli ultimi operatori arrivati (in ordine di tempo) seguono la strada intrapresa da PosteMobile, ovvero la vendita del tablet a prezzo pieno: Tim e Wind, infatti, non hanno previsto alcuna formula di abbonamento che consentirebbe di avere il Tab "gratuitamente", né formule di rateizzazione, con contratti a 24/30 mesi.

In entrambi i casi il prezzo è quello standard di 699 €, da molti considerato un po' elevato. A parità di capacità di memoria (16 GB) il tablet Samsung è più caro di 100 € dell'iPad di Apple (con connettività Wi-Fi+3G), vero punto di riferimento del settore. Sicuramente non è da sottovalutare il fatto che l'iPad non può essere utilizzato come un cellulare, ma forse dai concorrenti della casa della mela ci si aspettano sempre prezzi inferiori.


Nella descrizione del prodotto sul sito Tim vengono indicate anche le opzioni dati che potranno essere utilizzate per la navigazione da Galaxy Tab: si tratta delle stesse destinate all'iPad. Queste le caratteristiche:


  • Internet 1 GB a 9 €/mese

  • Internet 5 GB a 19 €/mese

Per quanto riguarda Wind dovrebbe essere utilizzabile l'opzione dati Internet No Stop, sia nella versione mensile (9 €/mese per 1 GB di traffico dati, prima della riduzione della velocità di connessione) sia in quella settimanale (3 €/settimana per 250 MB di traffico a velocità normale).

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: