"Threes", Wired elogia il design del papà di "2048"

Wired elogia Threes, il puzzle game originale che ha ispirato "2048".

Threes, il gioco per dispositivi iOS e Android creato da Asher Vollmer e Greg Wohlwend, è il puzzle game originale a cui si è ispirato l'italiano Gabriele Cirulli per il suo notissimo "2048", del quale è da pochi giorni uscita l'app ufficiale. "2048" non è il solo "clone" esistente di Threes ma il suo successo mondiale ha suscitato qualche polemica tra gli sviluppatori.

I due autori del gioco originale hanno espresso di recente la loro frustrazione nel vedere il loro lavoro non abbastanza valorizzato. Lavoro comunque pubblicamente riconosciuto dallo stesso Gabriele Cirulli, che sul suo blog ha voluto spiegare tutte le fasi della nascita di "2048" e i motivi che lo hanno portato alla pubblicazione della nuova app.

Threes, gli elogi di Wired

THREES_trailer

"È difficile esagerare nel dire quanto sia realmente ben realizzato". Così Wired, in un lungo articolo nella sezione design, elogia Threes proprio dal punto di vista della progettazione. Nella recensione viene rimarcato il lungo lavoro con cui Vollmer e Wohlwend hanno perfezionato l'interfaccia e la meccanica del gioco, nel corso dello sviluppo durato più di un anno.

Da questo punto di vista Wired critica coloro che hanno sviluppato i cloni "dedicando al rip-off di Threes al massimo qualche pomeriggio". Secondo il giornale statunitense i giochi derivati come "2048", anche se hanno oscurato Threes nel successo tra gli utenti, del gioco originale hanno solo preso in prestito "le gioie superficiali" ignorando molto di quello che rende l'esperienza davvero piacevole.

"Play it for a lifetime", questo il motto di Threes. Uno dei punti di forza di del gioco, infatti, sembra essere proprio il particolare meccanismo che - a differenza dei cloni - assicura ai giocatori mesi o forse anni di longevità.

Via | Wired

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO