Israele: dal 2011 l'avviso dell'arrivo dei missili avverrà via SMS

Israele"Attenzione, lei sta per essere raggiunto da un enorme missile. E' pregato di scappare". Potrebbe essere questo uno degli SMS ricevibili dal giugno del 2011 in Israele. Il governo del Paese, infatti, ha stanziato un investimento di 27 milioni di dollari per realizzare un'infrastruttura in grado di avvertire le popolazioni, via SMS, dell'arrivo di missili nemici.

Il sistema fa uso di una particolare tecnologia, chiamata SMS-CB, in grado di diffondere milioni di messaggini in meno di 20 secondi sfruttando, all'occorrenza, anche reti compromesse dai bombardamenti.

La piattaforma è nata in collaborazione con eVigilo e Ericsson. Servirà al cittadini di Israele per mettersi in salvo in caso di attacco.

[via haaretz]

  • shares
  • Mail