Come fare un backup Android con Easy Backup, applicazione utile e semplice da usare

Come effettuare un backup dei dati Android? Ecco un'applicazione utilissima

backup android

Fare un backup dei dati Android è cosa buona e giusta, soprattutto se usate lo smartphone come un PC e temete che musica, messaggi, conversazioni, applicazioni e chi più ne ha più ne metta si cancellino per uno dei tanti motivi che conosciamo: virus, malware, rottura improvvisa del telefono e molto altro ancora. E se è vero il detto che prevenire è meglio che curare, non potete che prestare attenzione a questi consigli.

Ecco perché Android è sicuro quanto iOS!

Abbiamo testato diversi servizi di backup con Samsung Galaxy S4 e quello che più ci è piaciuto - per quanto tutti si siano rivelati semplici è affidabili - è stato Easy Backup: con questa applicazione potrete salvare messaggi, eventi, segnalibri, cronologia e storico delle chiamate, tutto in modo veloce, e non solo sulla scheda SD ma anche su servizi di cloud storage quali Dropbox (che è quello che vi consigliamo in assoluto).

Per usarlo, dovrete anzitutto scaricarlo da Google PlayStore, cercare l'applicazione (che attualmente ha una valutazione di 4.3/5 punti) e installarla: compiuta l'operazione, tap su Decline, poi su "no" e finirete dritti nella schermata principale di Easy Backup; qui troverete proprio "Effettua backup": mettete il segno di spunta sulle voci relative agli elementi da salvare e premete "ok". Così riuscirete a salvare i vostri dati o sulla scheda SD oppure sui servizi di storage che abbiamo già citato (anche su Gmail sottoforma di allegato).

Ecco cinque video che ti faranno sbellicare dalle risate!

Dopo aver fatto questa copia, dovreste poterla utilizzare, no? Sfruttare il backup Android è davvero molto semplice: vi basterà fare tap su Restore, selezionare il dispositivo o il servizio di storage su cui avete salvato i dati e ricopiare tutto sul telefono. Per tutti gli altri file - quindi per musica e video -, inutile dirvi che potrete far ricorso ai programmi sviluppati dai singoli produttori, quindi a Samsung Kies nel caso del vostro Galaxy S4: molto semplice, no?

  • shares
  • Mail