Tariffe roaming, nuovi tagli in vigore dal 1° luglio

La Commissione Europea applica ulteriori tagli e limitazioni sul costo dei servizi di roaming all'interno dell'Unione. A partire dal 1° luglio il nuovo provvedimento imporrà una riduzione del 55% dei pagamenti per la navigazione.


roamingeu


L'estate è già cominciata da un pezzo e come accade ogni anno, con l'approssimarsi della bella stagione, i vari operatori hanno già rivisitato il proprio tariffario con i nuovi prezzi e le nuove offerte. In particolare i gestori di servizi di telefonia si sono ritrovati a dover fare molta attenzione, così come negli anni passati, ai costi dei cosiddetti servizi di roaming, che comprendono tanto chiamate ed SMS quanto la navigazione internet.

I tentativi da parte degli operatori di mantenere viva questa pratica stanno però incontrando da diverso tempo dei duri provvedimenti applicati dalla Commissione Europea. Entro breve i costi di roaming riceveranno un altro smacco, un ennesimo passo verso la loro “sconfitta” finale.

Costi ridotti del 55%


Il provvedimento è il frutto degli addetti ai lavori impegnati con la Digital Agenda, -agenda/ di cui il vicepresidente della Commissione Neelie Kross è la principale portavoce.

L'atto limita ulteriormente i costi imponibili da parte degli operatori: le chiamate effettuate all'estero potranno costare al massimo 19 centesimi al minuto – una riduzione del 21% -, quelle in entrata massimo 5 centesimi al minuto mentre gli SMS raggiungono il costo di 6 centesimi – riduzione del 25%.

Il parametro più importante però riguarda la navigazione internet, che comprende naturalmente l'uso di servizi come la navigazione satellitare ed offre strumenti più che utili durante un viaggio. In questo caso la riduzione applicata sarà del 55% e porterà il costo dagli attuali 45 centesimi a 20 centesimi per megabyte. Questa riduzione segue quella del 2013 che aveva già abbassato i costi di navigazione da 70 centesimi a 45 centesimi, come mostra l'infografica in copertina.

Approfondisci: Unione Europea riduce i costi per il roaming del 36%

Via | Europa.eu

  • shares
  • Mail