Quickoffice addio, Google chiude l'app per la lettura dei file di Office

Dopo due anni Google ha integrato in Drive tutte le funzioni di questa suite per la compatibilità con i file office e sceglie di discontinuare il supporto.

Addio a Quickoffice

Quickoffice chiude i battenti definitivamente, ma solo perché Google ha trasferito le funzioni di questa utilissima suite a Drive. Quickoffice è stato acquisito da Google nel 2012, ed era una delle migliori app per garantire l’interoperabilità tra i sistemi mobile e i file di Office come documenti e fogli di calcolo.

Il team di Quickoffice è stato assorbito ormai da mesi in quello di Google, e sono proprio loro i responsabili dell’implementazione della compatibilità di questi importanti formati con Drive.

Google fa come al solito la figura dello squalo che ingoia tutte le startup interessanti, ma questo è uno dei sentieri attraverso i quali l’innovazione si muove con più agilità a Silicon Valley. Tutto sommato il comportamento di Google è stato irreprensibile. Le funzioni di Quickoffice sono state rese disponibili gratuitamente per tutti e in seguito sono anche state incorporate in un plugin per Chrome.

LEGGI ANCHE: Android for Work, dati sicuri di lavoro e personali di tutti i giorni potranno convivere sullo stesso dispositivo

A partire dai prossimi giorni le app di Quickoffice oggi presenti su Google Play Store e Apple App Store verranno rimosse. Gli utenti attuali manterranno l’accesso alla app, che però non sarà mai aggiornata.

Di tutte le funzioni di Quickoffice, però, alcune saranno perse, almeno per il momento o forse per sempre. Per esempio l’app originaria era in grado di aprire con facilità i file locali sul nostro smartphone, e c’era un ottimo lettore di documenti .pdf integrato. Purtroppo le app per la produttività di Drive non sono altrettanto user friendly nei confronti di queste semplici operazioni.

Via | Google Operating System

  • shares
  • Mail