Android comunica pubblicamente la lista di network Wi-Fi dell'utente

Android ha una funzione che aiuta a trovare network con velocità anche quando il telefono è "addormentato", cioè in stato di sleep. Purtroppo una delle operazioni che compie è quella di "sparare" pubblicamente i nomi dei nostri network.

Vienna Fashion Night 2014

Google sembra aver ignorato per molto tempo un "lieve problema presente" in una funzione che ci consente di risparmiare un po’ di banda e di velocizzare le procedure di connessione a un network Wi-Fi.

Il bug si manifesta durante le operazioni compiute per la ricerca di reti conosciute dal nostro smartphone, che a quanto pare ha la brutta tendenza a comunicare pubblicamente i nomi di tutti i network che abbiamo salvato e che frequentiamo comunemente. Tutto ciò potrebbe non essere rilevante per una persona "normale", ma va comunque tenuto conto che le nostre reti wireless hanno un nome che le contraddistingue e che quindi si tratta di una maniera molto facile per seguire gli spostamenti di una persona, una volta che si conoscono i nomi dei suoi network usuali (e certe volte si tratta di nomi specifici che comunicano informazioni, tipo “Casa di Benny” oppure “Rete Municipio di Panzanatico”).

LEGGI ANCHE: Ecco come fare un backup di Android nel modo più semplice possibile

Il problema è comparso assieme alla relativa funzione chiamata PNO, ovverosia Preferred Network Offload, che è stata implementata per la prima volta nella versione Honeycomb del sistema operativo, e questo significa che il bug esiste da almeno tre anni. Il PNO funziona anche quando lo smartphone è in una fase di standby, purtroppo.

Questo vero e proprio leak di dati personali è stato identificato dalla Electronic Frontier Foundation e comunicato a Google, che tuttavia non sembra essere intenzionato a risolverlo nelle attuali versioni del sistema operativo. La corporation parla piuttosto di “futuri cambiamenti nelle release a venire”.

Nella prossima pagina la soluzione al problema (piuttosto facile, ma non priva di controindicazioni).

Via | Electronic Frontier Foundation

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail