Enyo: una anteprima della piattaforma di sviluppo WebOS di Palm

enyo

Parliamo da tempo di webOS, il sistema operativo di Palm portato a nuovo splendore da HP, a seguito dell'acquisizione. Il nuovo webOS 2.0 verrà utilizzato su tablet e nuovi smartphone, promette una serie di migliorie interessanti e potrebbe riuscire a riconquistare il mercato. Uno degli aspetti più importanti per un sistema operativo mobile che vuole inserirsi, o reinserirsi, sul mercato è quello delle applicazioni: la mancanza o lo sviluppo non accurato di app può decretare la morte prematura di un OS.

Spesso citiamo i grandi numeri dell'App Store di Apple o dell'Android Market, abbiamo visto come Microsoft paghi profumatamente per lo sviluppo di applicazioni per Windows Phone 7, quindi è indubbio che il mercato delle app possa affossare o rivelare un nuovo ambiente OS. Palm cerca quindi di rendere webOS più attraente agli occhi degli sviluppatori, cercando un nuovo modo per scrivere applicazioni per il proprio OS che sia innovativo. Questo nuovo modo si chiama Enyo. Il sistema di sviluppo attuale, chiamato Mojo, andrà in pensione nel 2011.

Enyo promette standard che si conformino ad HTML5, la creazioni di applicazioni dal lancio molto più veloce, la risoluzione dei problemi di memoria che si verificavano con Mojo, la possibilità di abilitare risoluzioni e misure multiple dello schermo che traggano vantaggio della risoluzione delle applicazioni, accelerazioni hardware integrate e sarà possibile utilizzare Enyo per scrivere applicazioni in qualsiasi web browser standard.

L'aspetto che però interessa gli sviluppatori attualmente è quello del guadagno: il lavoro di sviluppo deve avere una giusta retribuzione, indipendentemente dal fatto che la piattaforma si presenti robusta, innovativa e splendida. Palm ha inoltre un unico nuovo terminale sul mercato, il Palm Pre 2, e non ha tutto questo hype da poter attirare folle di sviluppatori. Probabilmente con il lancio di nuovi telefoni nei prossimi mesi l'interesse crescerà.

Quali applicazioni vi piacerebbe vedere su webOS?

[Via IntoMobile]

  • shares
  • Mail