Smartphone con livello di carica basso proibiti durante alcuni voli

Per motivi di sicurezza, durante alcuni voli sarà proibito portare con sé smartphone con livelli di carica bassi

smartphone carica bassi

Notizia dell'ultima ora, e del tutto inaspettata: gli smartphone con livelli di carica bassi non potranno essere portati con sé durante alcuni voli; a sottolinearlo sono le nuove regole della TSA, da voi tutti nota come US Transportation Security Administration, che si occupa della sicurezza degli aerei, dei passeggeri e dei voli in generale. A cosa possa essere dovuta una tale scelta è presto detto: il provvedimento serve per evitare che dietro a questi smartphone si nascondano semplici contenitori per eventuali esplosivi o materiali pericolosi di altro tipo.

Samsung Galaxy S3 esplode a causa della batteria

La TSA non ha comunicato il nome degli aeroporti che bloccheranno il volo in partenza dei passeggeri - a meno che questi non vogliano lasciare il proprio smartphone o consegnarlo - ma ha fatto sapere che non saranno tutti: soltanto quelli più sensibili, infatti, sono coinvolti da questa importante misura di sicurezza. Niente da temere, comunque, perché l'obiettivo non è certo quello di rubare smartphone e rivenderli: i responsabili del volo faranno accendere i propri telefoni e, una volta dimostrato che si tratta di smartphone a tutti gli effetti, potranno essere portati con sé.

Ruba smartphone, scatta foto e finisce in manette: leggi questa storia tragicomica

Apprendiamo che l'allarme è scattato quando è stato confermato che possono essere create bombe o dispositivi simili, sfruttando i propri telefoni, che comunque sono già sottoposti, in quanto oggetti metallici, ai controlli di routine dei comuni gadget.

Per qualcuno potrebbe essere fastidioso, ma viste le notizie di cronaca di ogni giorno e la storia dell'America, in quanto a terrorismo, non è una misura di sicurezza così sconvolgente.

Via | The Next Web

  • shares
  • Mail