Amazon Fire Phone è un disastro, la corporation perde centinaia di milioni

Amazon ha subito un tracollo a causa del suo Fire Phone. Il prezzo è stato tagliato a $0.99, e le perdite sono salite fino a oltre $170 milioni.

fire

Amazon è stato colpito con violenza dai risultati del trimestre. Dopo aver riportato una perdita drammatica di più di mezzo miliardo di dollari, la corporation di Jeff Bezos ha dovuto mettere nero su bianco tutto l’orrore della disfatta causata dal Fire Phone, il terminale che avrebbe dovuto essere rivoluzionario e che ha provato al mondo che non è sufficiente saper fare un e-book reader, un tablet e avere miliardi di dollari a disposizione per creare da zero un buono smartphone.

Come avevamo avuto modo di scrivere in settembre, Amazon ha dovuto abbassare il prezzo del Fire Phone di una cifra significativa per tentare di salvare il salvabile. Passando da $199 a $0.99 le vendite sono sì aumentate, ma solo leggermente. E questo ha mandato alle stelle le perdite e il mancato ritorno degli investimenti. In una riunione con gli azionisti, Amazon ha ammesso di aver perso $170 milioni fino adesso con il Fire Phone, una cifra che francamente siamo disposti a ritenere inferiore alla realtà.

Dall’altra parte dell’oceano, dove il Fire Phone è stato lanciato, l’interesse è stato scarsissimo. Se a questo aggiungiamo un parere estremamente negativo da parte di una buona fetta dell’utenza, e un’esperienza d’uso rovinata da bug e da malfunzionamenti della batteria, ci ritroviamo a soli 35.000 utenti a mesi e mesi dal lancio. Sono numeri che fanno girare la testa, ma in senso negativo.

Da questa parte dell’Atlantico, invece, non abbiamo proprio dati di alcun genere. Il lancio è stato limitato a Gran Bretagna e Germania, e non crediamo che sia stato un successo incredibile né nel primo né tanto meno nel secondo mercato.

Non è stata una buona settimana per Amazon, e Jeff Bezos dovrà spiegare agli investitori come intende rimediare al disastro.

9 settembre 2014

Amazon Fire Phone è un flop? Prezzo a $0.99 e arrivo in Europa


Un taglio davvero epocale: l’Amazon Fire Phone oggi costa $0.99 - e ne costava 200 al lancio. Il terminale è offerto con un contratto di due anni con AT&T, e come forse saprete è in vendita solo negli Stati Uniti, con il progetto di lanciarlo nei prossimi giorni anche in Gran Bretagna e Germania.

Non si può certo dire che il telefono ossessivamente e accuratamente studiato dal team di Jeff Bezos abbia fatto epoca, nonostante l’innovativa interfaccia 3D oppure il pulsante che attiva Firefly e consente di identificare tutti i prodotti del mondo circostante (e di ordinarli da Amazon, ovviamente).

Ma gli utenti semplicemente non lo vogliono. Non trovano interessante girare con un carrello della spesa in tasca, e forse si sentono osservati dalla corporation da cui comprerebbero il privilegio di essere costantemente spiati in ogni attività dotata di rilevanza commerciale.

Inoltre il Fire Phone è un pessimo terminale. Una batteria disastrosamente scarsa, la tendenza a surriscaldarsi eccessivamente e la pessima qualità delle chiamate sono solo alcune delle proteste postate tra le recensioni di questo telefono, che un quarto dei suoi acquirenti ha marchiato a fuoco con la vergogna di una singola stella. Niente di peggio nel sistema delle votazioni del grande shop online. Più della metà delle recensioni sono da tre stelle, o meno.

Amazon è nota nel business per produrre e vendere in perdita allo scopo di diffondere meglio i proprio gadget, come è capitato con il Kindle Fire, che oggi è uno standard del mondo dei tablet assieme a iPad e Google Nexus. Ma con il Fire Phone le cose vanno decisamente peggio - $200 per produrlo, altrettanto in servizi regalati all’utente e chissà quante decine di milioni di dollari per svilupparlo hanno condotto a un telefono pieno di difetti, un’interfaccia scomoda e decine di migliaia di resi, una voragine nei conti di Amazon, fortunatamente più che capace di assorbire il danno.

Fire Phone in Europa


Il 30 di settembre l’Amazon Fire Phone verrà lanciato in UK e in Germania. L’accoglienza si preannuncia piuttosto tiepida, e non ci sono aspettative. L’hype del lancio ha subito un tracollo totale.

Come in America, anche da questo lato dell’Atlantico il telefono verrà offerto con un contratto stretto con operatori locali. In Germania sarà Telefonica, con un prezzo di apertura di €1, mentre in Gran Bretagna il telefono sarà gratuito con un contratto con O2.

Non ci sono ancora notizie sulla possibile diffusione qui in Italia, ma date le premesse non sono tanti ad attenderlo ansiosamente.

Via | New York Times

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: