Google Nexus 6 vs Samsung Galaxy Note 4: chi vincerà la battaglia dei phablet?

Google ha finalmente presentato il nuovo Nexus 6, poderoso phablet dotato di Android L. Vediamo cos'è in grado di offrire lo smartphone di Motorola in più, o in meno, rispetto al suo rivale Samsung Galaxy Note 4.

Nexus-6-vs-note-4

Dopo intense settimane di anticipazioni e speculazioni nelle scorse ore il gigante di Mountain View ha presentato i suoi nuovi pupilli appartenenti alla serie Nexus, il Google Nexus 6 ed il Nexus 9, che accompagnano l'uscita di Android Lollipop.

Non c'è stato evento stampa ma il Nexus 6 non ne ha bisogno per essere al centro dell'attenzione: è grande, è potente ed è costoso. Come si comporta il phablet prodotto da Motorola se messo a confronto con uno dei suoi principali rivali, il Samsung Galaxy Note 4?

Design


Partiamo dalla caratteristica che per prima balza all'occhio: l'aspetto. Il Nexus 6 è leggermente più grande e pesante misurando 159.26 x 82.98 x 10.06 mm per 184 g contro i 153.5 x 78.6 x 8.5 mm per 176 g del Note 4. Nessuno dei due vincerà il campionato mondiale di “utilizzo ad una mano sola” e forse il Nexus 6 pare leggermente più ergonomico grazie al posizionamento strategico di alcuni bottoni.

Quanto a materiali utilizzati ci troviamo di fronte ad un telaio di plastica in entrambi i casi; la forma del Nexus 6 è più rotondeggiante ed impreziosita dai due altoparlanti frontali mentre il Note 4 risulta più squadrato. In questo caso il gusto personale è il fattore determinante.

Display

Siamo nell'era degli smartphone grandi ed entrambi i dispositivi sono dei mostri. Nexus 6 ha una diagonale da 5,96 pollici di poco più ampia di quella del Note 4 da 5,7 pollici. In compenso, trattandosi entrambi di pannelli AMOLED con risoluzione Quad HD (2560x1440), il Note 4 conquista la supremazia in termini di densità, 515ppi contro i 493 del Nexus 6. Anche in questo caso la differenza è poca ma il Note 4 ha il vantaggio di possedere un'opzione atta a rendere lo schermo più sensibile al tocco.

Caratteristiche tecniche


La principale differenza tra i due smartphone è il sistema operativo. La piattaforma è la stessa ma la versione del Nexus 6, come sappiamo, è una generazione avanti. Il Galaxy Note 4 porta Android 4.4.4 KitKat vestito con l'interfaccia utente di casa Samsung, Touch Wiz. Si tratta di una UI carica di features, utilità ed opzioni atte ad enfatizzare le capacità del phablet con l'unico difetto di poter risultare a volte soverchiante per la sua complessità.
Android Lollipop dal canto suo cerca di rivoluzionare ancora una volta l'interazione dell'utente con il dispositivo, semplificando l'interfaccia e ovviamente eliminando tutti i software in eccesso.

Quanto a configurazione hardware entrambi i dispositivi si affidano ad un SoC Qualcomm Snapdragon 805 con processore quad-core a 2,7GHz e GPU Adreno 420. Allo stesso modo sfruttano 3GB di RAM ed una batteria da 3220 mAh. La prima differenza è nella memoria interna. 32GB e 64GB per il Nexus 6 e 32GB per il Note 4 che però può sfruttare una microSD a differenza del suo rivale. Non dovremo aspettare molto prima di veder fioccare fior di benchmark.

Il comparto fotografico nel caso del Nexus 6 è affidato ad un sensore Sony IMX214 Exmor RS 1/3.06'' da 13 megapixel con OIS ed un flash LED ad anello, nonché ad una fotocamera frontale da 2 megapixel. Il Note 4 sfrutta un sensore 1/2.6'' da 16 megapixel con OIS ed uno frontale da 3.2 megapixel. Sappiamo che il Note compone ottimi scatti ma non abbiamo ancora nessuna prova delle capacità del Nexus 6.

Il Galaxy Note 4 non è affatto un dispositivo economico. Il cartellino del prezzo in Italia raggiunge i 770€, una cifra che non è certo facile da affrontare ma è un costo tipico dei dispositivi Note. Questa volta però Google non può vantarsi di avere dalla sua uno smartphone potente ma economico: il Nexus 6 avrà un prezzo di partenza di circa 650€. Si tratta di un costo decisamente più basso di quello del Note 4 ma di certo non piccolo e potrebbe procurare al phablet di Google qualche difficoltà ad inserirsi con efficacia nella fetta di mercato occupata dal Note 4.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO