Google Calendar, nuova fantastica app sbarca su Android (e presto su iOS)

Google Calendar per Android si rinnova e integra nuove funzioni che sembrano avvicinarlo a Google Now.

La nuova app di Google Calendar è stata annunciata! Questa volta questo software piuttosto umile merita un po’ di luce dei riflettori perché i cambiamenti sono piuttosto significativi, e soprattutto entusiasmanti per chi ha un’agenda complicata.

Se avete già guardato la presentazione ci sono buone possibilità che siate un po’ confusi, anche perché in questo video Google non si è molto sprecato per essere chiaro (conciso sì, ma chiaro decisamente no). Le novità sono tante ma possono essere riassunte con “una maggiore intelligenza”. Google Calendar è più automatizzato di prima, e integra alcune delle idee di Google Now.

Anche Gmail 5.0 è tutta nuova ed entra nell'era Lollipop

Se vi capita di viaggiare spesso in aereo, avrete già scoperto che il più delle volte Calendar (inteso come servizio e non come app) riesce a leggere la mail di conferma di un volo e aggiungerla direttamente al calendario. Ora questa funzione è stata sistemata per funzionare quasi sempre senza intoppi, e non solo: è stata presa ad esempio e funziona anche coi biglietti dei concerti, le prenotazioni negli hotel e nei ristoranti - Google non è stato molto chiaro dove sia il limite, ma è abbastanza certo che Calendar lavori per interpretare tutte le mail che ci arrivano contenendo date e orari. E non solo, nel caso di ritardi di un volo o altri inghippi, si aggiornano automaticamente, in tempo reale.

Avendo passato le mie ore in aeroporto ad aspettare un volo in ritardo, ho i miei seri dubbi che funzioni così tanto “in tempo reale”, ma da oggi Calendar non è male come assistente di volo, ed è comparabile ad app specializzate come Tripit.

Altri automatismi


Google Calendar app per Android si rinnova

Ma Google Calendar non si ferma affatto a questo, e aiuta gli utenti anche nel caso in cui siano costretti a inserire manualmente i dettagli di un appuntamento oppure un evento - se siamo noi a crearli, dopo tutto, non c’è molta altra scelta. Da oggi Calendar cerca automaticamente persone da aggiungere a una lista di partecipanti tra quelle probabili, e cerca nella nostra cronologia per individuare appuntamenti simili da copiare. Andrà a cercare anche locali e locazioni utili per l’evento, se ne parleremo nel titolo, sempre a partire da una lista.

Schedule View è un’altra novità importante, che cambia l’aspetto di Calendar e l’avvicina tanto a Google Now quanto al concetto stesso di Material Design. Con questa nuova maniera di visualizzare gli appuntamenti, Google va a caccia di immagini delle attività e delle locazioni in cui si terranno gli avvenimenti, in modo da dare all’utente un colpo d’occhio immersivo delle attività giornaliere. Le immagini vengono dalle vaste risorse di Google stesso, quindi si tratta di panorami, di cibi e di clip art, più gli avatar dei partecipanti per ricordarci di chi c’è.

Google Calendar app per Android si rinnova

Il nuovo calendar è già uscito per Lollipop, nel caso siate tra i primi ad avere un Nexus 9, ed arriverà nelle prossime settimane per tutti i device con Android 4.1 o superiore. Inoltre la versione per iOS è già in via di sviluppo, anche se pare che si limiterà al solo iPhone e non agli iPad.

Google Calendar app per Android si rinnova

  • shares
  • Mail