Skype. Videochiamate anche su Android, entro metà 2011

Moltissime le novità annunciate da Skype nel corso del CES di Las Vegas. La maggior parte di esse, anche se non direttamente legate all'ambito mobile, hanno a che fare con quello che il sempre più popolare servizio di telefonia VOIP ormai ha chiaramente scelto come una delle più promettenti aree in cui cercare di svilupparsi, vale a dire le video chiamate.

E' così, tra annunci secondo cui Skype conta ormai per il 25% delle chiamate internazionali, dimostrazioni di nuovi televisori VOIP-enabled da parte di Panasonic e Sony e l'annuncio della disponibilità di una nuova versione stable del client Windows che rende possibile le videochiamate di gruppo, giungono anche altre due news, particolarmente ghiotte per chi possiede uno smartphone.

La prima è che Skype ha confermato l'acquisizione di Qik e dei suoi 60 dipendenti. Qik, per chi non la conoscesse, è una delle più innovative aziende statunitensi specializzate nella condivisione in streaming di video su cellulare. Sicuramente una mossa quasi dovuta, visto che, secondo Tony Bates, CEO di Skype,

La video chiamata in mobilità è chiaramente la nuova frontiera della comunicazione. Circa il 40% delle nostre chiamate l'anno passato sono state videochiamate.

Ancora, un altro annuncio che farà gioire i possessori di smartphone Android è quello secondo cui, entro metà 2011, sarà disponibile una nuova versione del client per l'OS di Google che supporterà anche le chiamate video.

Che ne dite, la pensate come Skype? Oppure, memori del fatto che finora la videochiamata non è che abbia poi riscosso questo grande successo, ritenete anche voi che la sua espansione in ambito mobile sia ancora un'incognita?

  • shares
  • Mail