L'app della settimana: Glympse, per dire a qualcuno dove sei grazie al GPS

Non c'è niente di più frustrante e imbarazzante di spiegare a qualcuno come raggiungerti, specie se il posto in cui sei non ti è troppo familiare. Glympse risolve il problema grazie al GPS del tuo smartphone.

Glympse è in giro da qualche tempo, e vale la pena darle la nostra attenzione questa settimana: è certamente una app utile, da tenere nella nostra “cassetta degli attrezzi” per i momenti di crisi. E quel momento in cui uno dei nostri amici non riesce a trovarci e noi non siamo capaci di spiegargli come raggiungerlo è una delle piccole crisi per antonomasia del mondo moderno, tutto fatto di auto, strade, lavori in corso e indicazioni confuse.

Glympse risolve il problema alla radice, perché dice agli altri dove siamo, puntandoci direttamente con il GPS. Si tratta di una delle informazioni più riservate e sensibili in assoluto tra tutte quelle che possiamo confidare ad una persona, e proprio per questa ragione Glympse comunica questo dato solo per un periodo di tempo limitato, e solo con la persona o le persone che vogliamo noi - la nostra privacy è quindi protetta.

Ecco Track-Me, l'app per seguire dal vivo le nostre spedizioni!

Allo stesso modo, Glympse può essere usato “al contrario”. Mettiamo per esempio che il nostro amico viva in una strada isolata o in un centro urbano dalle viuzze contorte e dal traffico spietato. Possiamo attivare Glympse per far vedere al nostro ospite il progresso del percorso, quanto siamo vicini e quanto manca ancora al nostro arrivo. Può anche essere sfruttato per mandare utili messaggi contestualizzati: possiamo avvisare di essere rimasti bloccati nel traffico (è uno dei messaggi già pronti e disponibili) e anche far vedere dove è l’ingorgo che ci ha intrappolato. Possiamo anche far vedere quanto siamo veloci (o lenti), ma è opzionale.

Vale comunque la pena notare che essendo basato sul GPS e sulla qualità della nostra connessione, Glympse è soggetto a ritardi, spesso significativi (di qualche secondo o addirittura minuto), ma siccome normalmente non serve una precisione da gara di centometristi, non dovrebbe quasi mai essere un problema serio.

Glympse (che trovate facilmente sul Google Play Store) è rapido, serio, assolutamente gratuito e davvero funzionale. Fa decisamente comodo per quando ci siamo smarriti o per tranquillizzare amici e parenti particolarmente nevrotici e ansiosi. Sembra quasi una piccola magia della modernità.

  • shares
  • Mail