Huawei lamenta: "Nessuno ha guadagnato un soldo da Windows Phone"

Huawei non ha molta simpatia per l'ecosistema Windows Phone, o per lo meno l'ha persa completamente una volta visti i dati di vendita dei propri terminali.

huawei

La corporation cinese Huawei non ha peli sulla lingua e annuncia di volersi ritirare completamente dall’ecosistema Windows Phone. Non produrrà più terminali con questo sistema operativo (non che ne avesse prodotti poi molti) e la ragione è la completa assenza di profitto derivante da essi.

“Noi non abbiamo fatto un soldo da Windows Phone. Nessuno ha fatto un soldo da Windows Phone”

Con queste parole Joe Kelly, dirigente del settore media internazionale, cala la ghigliottina su qualsiasi rapporto tra il brand e Microsoft. Huawei ha prodotto esattamente due terminali con il sistema operativo WP, uno dei quali è stato recensito in queste stesse pagine (con esiti piuttosto positivi, peraltro). Secondo i rapporti del mercato, Windows Phone ha raggiunto la quota dell’8,1% del mercato globale, che non è un risultato eccezionale ma non è neppure una catastrofe.

Huawei vende i suoi prodotti per la maggior parte all’estero, non in Cina: solo il 30% dei suoi affari sono domestici, e recentemente l’azienda ha creato un nuovo brand rivolto ai giovani e battezzato Honor.

Se quello che dice Huawei fosse vero, significherebbe che la stragrande maggioranza dei terminali Windows Phone venduti sono con il marchietto Nokia, che d’ora in poi diventerà Microsoft Lumia - un fallimento totale per la politica di Microsoft, che negli ultimi anni ha cercato di spingere altri produttori ad adottare Windows Phone, ma senza grande successo. Va detto che tale politica è un’eredità del passato, e che la strada percorsa dal nuovo CEO Satya Nadella potrebbe essere decisamente diversa per quanto concerne la galassia mobile.

  • shares
  • Mail