ChevronWP7: ufficialmente disabilitato con il primo update WP7

ChevronWP7

Probabilmente ricorderete la polemica scatenatasi nel mese scorso per la realizzazione del primo strumento per lo sblocco di Windows Phone 7, chiamato ChevronWP7: la community degli sviluppatori si era sollevata e gridava allo "scandalo" per il presunto tentativo di favorire la pirateria a scapito dei guadagni leciti. Alla polemica è seguito un incontro degli sviluppatori del tool con Microsoft, al quale è seguito un accordo che stabilisce il lavoro in sinergia delle due parti e l'abbandono di uno strumento di sblocco della piattaforma.

Oggi abbiamo conferma che ChevronWP7 verrà ufficialmente disabilitato con la release del primo aggiornamento di Windows Phone 7. Una comunità di entusiasti di Windows Phone 7 ha nel frattempo lavorato per impedire il più possibile la diffusione e l'utilizzo di tool di sblocco, così da preservare un ambiente di sviluppo legale. L'aggiornamento di Windows Phone 7 è atteso per la fine di questo mese, inizio Febbraio, quindi gli ultimi baluardi di tentativo di sblocco verranno bloccati sul nascere: ChevronWP7, anche se utilizzato, non riuscirà a girare sui dispositivi.

I telefoni sbloccati, se aggiornati, torneranno a bloccarsi. In ogni caso gli sviluppatori di ChevronWP7 si incontreranno nuovamente con il team di Microsoft Windows Phone 7 la prossima settimana per discutere il potenziale "homebrew" di Windows Phone 7, per spostare l'attenzione su una protezione più attenta della proprietà intellettuale degli sviluppatori in modo che nessuno si senta danneggiato.

Attendiamo di sapere nel dettaglio i risultati di questo secondo incontro.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: